Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

3º Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Latina”, i migliori tra gli 8 e i 16 anni presto in Rai

Premiati: l’I C A. Volta e il Manzoni di Latina, l'I. C. Montessori di Terracina, il Chris Chappell di Anzio il Bragaglia di Frosinone e il XXV Aprile di Portugruaro
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Si sono spenti i riflettori sulla 3^ edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Latina”, sono stati ben 520 i musicisti, le orchestre, gli ensemble e i solisti che si sono esibiti davanti ad un’attenta giuria che per quattro giorni, per più di dodici ore al giorno li ha ascoltati e votati. Lo spettacolo-concerto di sabato (2 giugno) al Teatro Gabriele D’Annunzio ha visto l’esibizione dei primi premi assoluti, dei premi speciali e di alcuni solisti e formazioni segnalate dalla commissione. Il primo premio Assoluto per la sezione orchestre è andato all’I. C. Montessori di Terracina, il premio speciale per la Migliore Orchestra della scuola secondaria di primo grado è andato all’Istituto comprensivo A. Volta di Latina che, oltre al 1° premio assoluto per la sua categoria (100/100), si è aggiudicato l’ambito riconoscimento. La Migliore Formazione Cameristica è risultata invece l’Ensemble di Violoncelli del Liceo Musicale Chris Chapell di Anzio, il Premio Speciale “Ugo Scipione”, al Migliore Flautista, se lo sono aggiudicati i solisti Mirtala Colasanti e Manuel Toma del Liceo musicale Bragaglia di Frosinone. Il Premio Speciale “Lorenzo Baratta” per la migliore interpretazione pop è andato alla cantante Nicole Vioto di Portogruaro (Ve). Ad aggiudicarsi il Premio speciale “Gianni Proietti”, dedicato al miglior violoncellista, la prodigiosa tredicenne romana, Eleonora Testa. È stato invece l’Ensemble di Flauti dell’A. Manzoni di Latina ad aggiudicarsi, oltre al primo premio assoluto, anche il Premio Speciale “Andrea Di Gioia”.

“Voglio ringraziare la giuria per lo straordinario lavoro svolto nelle vorticose giornate delle selezioni e per la presenza durante la fase finale del concorso – ha detto Stefania Cimino ideatrice dalla manifestazione – e chi da sempre ci è stato vicino, in modo particolare Flori Gioielli, la gioielleria in Corso G. Matteotti, a Latina che ha offerto i premi per tutti i Premi Speciali, il Park Hotel sede delle selezioni, Musichrome che ha messo a disposizione tutti gli strumenti musicali, la Newcopy, La Caffetteria 111 e il nostro media partner LatteMiele, ma soprattutto i miei instancabili collaboratori indispensabili per la buona riuscita della manifestazione”. Il concorso ideato, organizzato e gestito dall’Associazione di Promozione Sociale “I Giovani Filarmonici Pontini” ha visto i patrocini del Comune, della Provincia di Latina e del Liceo Musicale Alessandro Manzoni. Il Comune di Latina quest’anno, visto l’alto valore artistico dell’iniziativa, ha istituzionalizzato l’evento concedendo il teatro G. D’Annunzio per le esibizioni dei finalisti che hanno commosso pubblico e giuria composta dai Maestri:Massimo Fornetti pianista e Presidente di Giuria, Ferdinando Martella trombettista, Elisabetta Scatarzi soprano, Paola Menichelli pianista, Karen Velazquez Castillo violinista, Antonio D’Augello chitarrista e Monica Molella direttore di coro e pianista. Fra le tante esibizioni ci piace ricordare il primo premio assoluto dei Victorya Trio, al secolo Luca Natale, Andrea Beneduce e Lucia Pascarella, tre fantastici musicisti che, con mandolini e pianoforte, hanno trascinato la platea in tempi e ritmi lontani e la piccola, anzi piccolissima, Caterina Nobilio che, dall’alto dei suoi sei anni e con il suo violino, ha conquistato il primo premio assoluto con un punteggio di 100/100 e l’intera platea. Non è da escludere che presto la rivedremo in tv, perché gli organizzatori del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Latina” sono stati chiamati dalla redazione del programma tv Prodigi di Rai 1 a segnalare i migliori ragazzi dagli 8 ai 16 anni per la trasmissione e chissà che anche loro non facciano un’eccezione per la piccola Caterina.

Notizie correlate