Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Serrone (Fr) cardio protetta: un esempio da seguire per tutta la provincia

Installazione in paese di otto defibrillatori, sparsi nei luoghi pubblici più frequentati e strategici del paese
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Grande partecipazione all’iniziativa “Serrone Città Cardio Protetta” che ha visto il sindaco Natale Nucheli presentare il progetto che prevede l’installazione in paese di otto defibrillatori, sparsi nei luoghi pubblici più frequentati e strategici del paese. Tutti gli intervenuti, cardiologi e addetti ai lavori, hanno sottolineato l’importanza dell’iniziativa di Serrone: “Un atto di grande civiltà – ha detto il cardiologo Fabrizio Cristofari – che può aiutare a salvare delle vite, mi farò promotore nei confronti di tutti i sindaci della Provincia affinché seguano questo esempio”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’altro cardiologo, Massimo Rocchi, che dall’alto degli oltre 6.000 interventi chirurgici al cuore in carriera, ha ribadito l’importanza di un uso tempestivo del defibrillatore in casi di emergenza.

Per la dottoressa Lucia Prati, che ha coordinato il convegno, la scelta di Serrone dovrebbe essere presa d’esempio dall’intero territorio mentre la responsabile del Distretto A di Alatri-Anagni, Pierangela Tanzi, ha aggiunto: “La nostra Asl è molto impegnata sulla prevenzione, e sull’uso in tal senso del defibrillatore, ed è per questo che siamo molto attivi nel completare un servizio di prevenzione esteso a tutti in un distretto che sia sempre più aperto alla cittadinanza”.

È toccato a Bruno De Simone il compito, più tecnico, di spiegare il progetto nel dettaglio, con tutte le fasi che, da qui ai prossimi mesi, porteranno all’installazione e all’attivazione dei defibrillatori. Nel frattempo sarà compito della croce rossa di Serrone istruire e insegnare ai cittadini l’uso delle apparecchiature. “Siamo lusingati – ha detto il sindaco Natale Nucheli – di essere riusciti, ancora una volta, ad essere tra i primi per tutta la provincia di Frosinone su un progetto che, come confermano importanti specialisti del settore, ha una valenza molto alta per salvare delle vite umane. Fondamentale, in tal senso, sarà anche la collaborazione e il supporto che ci verrà fornito dalle realtà imprenditoriali del territorio”.

Notizie correlate