Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Spettacoli

Libro: che spettacolo!, termina la XI edizione

Appuntamento al prossimo anno in memoria di Folco Quilici
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Con la sezione dedicata agli “Esordienti in prosa under 35”, in cui la scrittrice, Anna Giurickovic Dato (classe 1989), al debutto nella narrativa, ha presentato il suo primo romanzo “La figlia femmina” poco prima dello spettacolo “Un uomo è un uomo” di Bertold Breckt per la regia di Lorenzo Deliberato (classe 1989), vincitore della rassegna “Salviamo i talenti”, è terminata il 23 maggio al teatro Vittoria a Roma l’XI edizione di “Libro: che Spettacolo!”, alla memoria di Giorgio Pressburger, l’iniziativa dell’AGIS che promuove la lettura e lo spettacolo dal vivo e favorisce un’interazione tra la letteratura e le arti della scena. Iniziata lo scorso 14 gennaio alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna con un flashmob di attori, scrittori, poeti, musicisti e danzatori, in quattro mesi si sono alternati 31 autori, 28 scrittori e tre poeti che, in 20 teatri di 13 città di tutta Italia, hanno raccontato dal palcoscenico le loro opere pochi minuti prima dello spettacolo e direttamente al pubblico. Si è creato un circuito teatrale – letterario che, col tempo, si è allargato all’intera filiera della cultura: università, scuole, biblioteche, librerie, musei, istituzioni culturali, ma anche trattorie tipiche e spazi aziendali, con l’obiettivo, tra gli altri, di portare il libro e lo spettacolo al di fuori dei luoghi ad essi tradizionalmente deputati. “Libro: che Spettacolo!”, la cui prossima edizione sarà in ricordo di Folco Quilici, un protagonista di questa manifestazione di recente scomparso, avrà un prolungamento estivo all’interno dell’Estate romana con il progetto curato dall’ANEC Lazio “Notti di cinema…e non solo a Piazza Vittorio” e completerà l’interazione con le diverse forme artistiche, avviando una sinergia con il cinema. L’obiettivo resta quello di promuovere la lettura e lo spettacolo ma in linea con l’impostazione del programma di Piazza Vittorio che parte dalla centralità del cinema per presentare un’offerta di proposte a valenza multipla, dalla cultura allo sport, dall’artigianato all’eno – gastronomia, tesa a valorizzare le differenze come ricchezza in uno dei quartieri più multi etnici della capitale. Cinema e letteratura saranno legati da un argomento comune ripreso dai libri che verranno presentati dai loro autori prima della proiezione del film, con la possibilità per gli spettacoli teatrali e di danza di promuovere la prossima stagione attraverso una sorta di trailer dal vivo. Non mancheranno momenti di musica e poesia nell’area multi eventi di Piazza Vittorio con musicisti e poeti contemporanei che rivolgeranno un omaggio a Giacomo Leopardi per i duecento anni della scrittura de L’Infinito, evento ideato dal poeta Davide Rondoni in collaborazione con la Fondazione Claudi e il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna.

Notizie correlate