Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

La Cina ridurrà le tariffe di importazione di automobili e pezzi di ricambio dal 1 luglio

La Commissione delle tariffe doganali ha reso noto il provvedimento in un comunicato
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Velino International

La Cina ha deciso di tagliare le tariffe di importazione di automobili e pezzi di ricambio a partire dal 1 luglio. Lo ha reso noto la Commissione delle tariffe doganali del Consiglio di Stato, il gabinetto del paese, in una dichiarazione. “Per espandere la riforma e aprirci ulteriormente, portare avanti la riforma strutturale sul lato dell’offerta, aumentare la trasformazione e gli aggiornamenti nell’industria automobilistica e soddisfare le richieste di consumo da parte della gente comune, dal 1 luglio 2018 le tariffe di importazione per le automobili e le parti di esse saranno abbassate”, si legge nel testo. Secondo la nota, 135 tipi di tariffe per le automobili scenderanno al 15 per cento dal precedente livello del 25, mentre quattro tipi di tariffe dal 20 per cento saranno abbassate al 15. Inoltre, 79 tipi di tariffe per i ricambi auto scenderanno al 6. Tra le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti negli ultimi mesi, gli Stati Uniti hanno criticato le tariffe eccessive di Pechino per le automobili che mettono le case automobilistiche statunitensi in una posizione svantaggiata. In seguito alla visita di una delegazione cinese a Washington la scorsa settimana, entrambe le nazioni hanno dichiarato di aver raggiunto un accordo su questioni commerciali e hanno concordato di espandere le esportazioni di prodotti statunitensi nel paese asiatico. Secondo i dati delle dogane cinesi, le importazioni di automobili e ricambi auto dagli Stati Uniti hanno raggiunto 15 miliardi di dollari nel 2017.

China has decided to cut import tariffs on automobiles and auto parts starting on July 1, the Customs Tariff Commission of the State Council, the country’s cabinet, said in a statement on Tuesday. “To expand the reform and open up further, push forward structural reform on the supply end, boost transformation and upgrades in the auto industry and meet consumption demands from the ordinary people, from July 1, 2018, import tariffs on automobiles and auto parts will be lowered,” the statement said. According to the statement, 135 types of tariffs for automobiles will drop to 15 percent, from the previous level of 25 percent, while four types of tariffs of 20 percent will also be lowered to 15 percent. In addition, 79 types of tariffs for auto parts will fall to 6 percent. Amid trade tensions between China and the United States in recent months, the US side has criticized Beijing’s excessive tariffs on automobiles that put US automakers in a disadvantaged position. Following a Chinese delegation’s visit to Washington last week, both nations said they reached an agreement on trade related issues and agreed to expand exports of US products to China. According to figures from Chinese Customs, automobiles and auto parts imports from the United States reached $15 billion in 2017.

Notizie correlate