Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Ai nastri di partenza la decima edizione di VisiTuscia

Dal 25 al 27 maggio
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Promuovere e commercializzare le potenzialità della provincia di Viterbo con opportune strategie di marketing mirate sia al pubblico che al privato. È questa il principale obiettivo della manifestazione, promossa dal CAT – Centro Assistenza Tecnica Sviluppo Imprese di Viterbo – in partenariato con la Provincia di Viterbo e la locale Camera di Commercio, giunta alla sua 10^ edizione. Sostengono altresì la manifestazione con il loro patrocinio l’Enit-Agenzia, la Regione Lazio e l’Ente Bilaterale del Turismo del Lazio oltre alle associazioni di categoria del turismo. Dopo i lusinghieri successi delle passate edizioni, dunque, VisiTuscia rinnova l’appuntamento con gli operatori, i professionisti del settore e con la stampa specializzata per presentare un territorio ricco sotto ogni aspetto: dalla cultura (è al centro dell’Etruria), al termalismo, dalla natura al turismo religioso (Via Francigena), per finire con l’enogastronomia di qualità.

Gli appuntamenti quest’anno saranno due: il primo, a fine maggio, sarà rivolto principalmente alla stampa specializzata di settore, mentre il secondo, a fine ottobre/inizio novembre, vedrà impegnati in un workshop, una trentina di buyers nazionali ed esteri che incontreranno un centinaio di aziende turistiche e dell’agroalimentare della Tuscia, prendendo così cognizione diretta delle potenzialità dell’offerta turistica locale (cultura, ambiente, sport e termalismo oltre all’enogastronomia). Tuttavia, essendo stato il 2018 proclamato dal MBACT, Anno Italiano del Cibo, anche l’appuntamento primaverile non mancherà di promuovere l’industria enogastronomica del territorio che vanta produzioni agro-alimentari di grande rispetto come l’Olio Extra Vergine di Oliva DOP Canino e Tuscia, le Castagne e le Nocciole dei Monti Cimini, le numerose DOC e IGT del settore vinicolo e moltissime altri prodotti di eccellenza (patate, lenticchie, fagioli, salumi, panificati, ecc.).

Quest’anno inoltre, particolare interesse sarà riservato a quelle località risultate vincitrici del bando della Regione Lazio sulle “Reti d’Impresa su Strada” (Discover Canino, Visit Marta, Naturalmente Capodimonte e Enjoy Viterbo) e alle loro specificità. Allo scopo sono stati predisposti nuovi ed interessanti pacchetti turistici che saranno promossi attraverso i principali canali della comunicazione e, soprattutto, attraverso la stampa specializzata. L’obiettivo è quello di far conoscere il territorio e tutte le sue potenziali ricchezze in continuità con quanto è stata fatto in passato. “Non a caso, ha precisato il Presidente del CAT, Vincenzo Peparello, le precedenti edizioni di VisiTuscia hanno generato una ricaduta del 30% di crescita sulla programmazione dei tour operator ed una ricaduta positiva in termini economici delle aziende che vi hanno partecipato.

Notizie correlate