Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Iran, Erdogan chiama Putin per discutere su accordo nucleare

Lo ha reso noto il Cremlino. Al centro dei colloqui la decisione americana di ritirarsi dall'intesa con l'Iran
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Velino International

Il presidente turco Recep Erdogan ha chiamato il suo omologo russo Vladimir Putin per congratularsi con lui per il recente avvio del quarto mandato e discutere l’accordo nucleare con l’Iran: lo ha detto il Cremlino in una nota. I due leader hanno discusso la decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di ritirarsi dall’accordo nucleare del 2015 – il cosiddetto piano di azione generale congiunto (JCPOA) – che ha allentato le sanzioni a Teheran in cambio della limitazione delle attività nucleari. Entrambi, si legge nella nota, “hanno sottolineato l’importanza in linea di principio del JCPOA per la sicurezza internazionale e regionale, oltre che per la non proliferazione globale, e hanno ribadito l’impegno della Russia e della Turchia a collaborare con le altre parti al Piano di azione e coordinare i loro ulteriori passi”. I presidenti hanno inoltre discusso questioni relative al processo di pace siriano.

Turkish President Recep Erdogan called Russia’s Vladimir Putin to congratulate him on the recent inauguration and discuss the nuclear accord with Iran, the Kremlin said in a statement on Friday. “Recep Tayyip Erdogan warmly congratulated Vladimir Putin on the 73rd anniversary of the Great Patriotic War Victory and his assumption of presidency,” the statement read. The two leaders discussed US President Donald Trump’s decision to pull out of the 2015 nuclear deal – the so-called Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA) – which eased sanctions on Tehran in return for it limiting nuclear activities. “They emphasized the importance in principle of the JCPOA for international and regional security, as well as for global nonproliferation. They reaffirmed Russia’s and Turkey’s commitment to work together with other parties to the Plan of Action and coordinate their further steps,” the Kremlin said. The presidents also discussed matters related to the Syrian peace process and the implementation of key bilateral projects.

Notizie correlate