Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Romania, nuova richiesta di dimissioni del premir Dancila da parte del presidente Iohannis

La causa in questo frangente è il deficit di bilancio. Il capo dello Stato: Insoddisfacente evoluzione delle finanze pubbliche
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di red

Il presidente rumeno Klaus Iohannis ha chiesto le dimissioni del primo ministro Viorica Dancila sullo sfondo del deficit di bilancio dello stato. Ad aprile, il ministero delle Finanze del paese ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che il deficit del bilancio statale ha raggiunto 4,46 miliardi di lei rumeni (circa 1,14 miliardi di dollari) nei primi tre mesi del 2018. “Per lo più abbiamo un’insoddisfacente evoluzione delle finanze pubbliche. Dancila dovrebbe dimettersi per lasciare libero posto a persone responsabili e competenti, in questo contesto è ovvio che il presidente della Camera dei Deputati Liviu Dragnea e il suo popolo non hanno alcuna decisione potrebbe portare a una governance giusta ed efficace “, ha dichiarato Iohannis durante un briefing. Secondo il presidente, il primo ministro non presta sufficiente attenzione alle questioni relative agli investimenti e il Partito socialdemocratico (PSD) al governo non affronta i problemi esistenti nel paese. La coalizione di governo ha nominato e approvato Dancila come primo ministro dello stato europeo a gennaio. È diventata la prima donna a capo del governo rumeno. Questa non è la prima richiesta affinché Dancila si dimetta da parte di Iohannis. Dopo il suo tentativo di aprile, i partiti di opposizione hanno appoggiato l’iniziativa, tuttavia Dancila ha dichiarato di non avere intenzione di lasciare l’incarico. Nel quadro della legislazione rumena, un presidente non può dimettere un primo ministro, poiché tale questione rientra nelle competenze del parlamento.

Romanian President Klaus Iohannis demanded resignation of the Prime Minister Viorica Dancila against the backdrop of the state budget deficit. In April, the Romanian Finance Ministry issued a report saying that the deficit of the state budget reached 4.46 billion Romanian lei (some $1.14 billion) in the first three months of 2018. “Mostly we have an unsatisfactory evolution of public finances. Dancila should resign in order to make place for responsible and competent people vacant, in this context it is obvious that [President of Romanian Chamber of Deputies Liviu] Dragnea and his people have no decision that could result in right and effective governance,” Iohannis said during a Monday briefing. According to the president, the prime minister does not pay enough attention to the investment-related issues and the ruling Social Democratic Party (PSD) fails to tackle the problems existing in the country. The ruling coalition nominated and approved Dancila as the prime minister of the European state in January. She became the first female head of the Romanian government. This is not the first call on Dancila to step down voiced by Iohannis. After his April attempt, the opposition parties backed the initiative, however Dancila said that she had no plans to resign. Within the framework of the Romanian legislation, a president cannot dismiss a prime minister, as this issue is within the competence of the parliament.

Notizie correlate