Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Roma, National Geographic Festival delle Scienze: arriva il Premio Nobel Tawakkol Karman

Domani all’Auditorium Parco della Musica
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

250 kg. È la quantità di plastica che ogni secondo viene riversata in mare ed è anche il peso di Plasticus, la balena di 10 metri realizzata da “Sky Ocean Rescue-Un mare da salvare”, allestita per il primo giorno del National Geographic Festival delle Scienze. Un messaggio chiaro, impossibile da ignorare: la salvaguardia dell’ambiente dipende dalle azioni di ognuno di noi. Esposta nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica fino al 22 aprile – Earth Day e ultimo giorno di Festival – l’installazione ricorda a tutti i visitatori l’importanza di fare ogni giorno la propria parte per la difesa del pianeta, per quanto piccola possa sembrare.

Di tutela dei diritti umani si occuperà invece il premio Nobel Tawakkol Karman, attesa domani alle 21.30; ma prima del suo Nobel Speech, diversi gli appuntamenti da seguire. La giornata di giovedì 19 aprile si apre alle 10 con una conferenza parte del programma Educational Kids: nella tipologia dei “TED talks”, Vanni Antoni, Elisabetta Baldanzi, Gilberto Corbellini e Alessandro Farini dialogano sull’Articolo 9 della Costituzione, focalizzato sull’importanza di “promuovere lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica” (Teatro Studio Borgna).

Pomeriggio “cinematografico” al Teatro Studio Borgna: alle 16 proiezione di Giordano Bruno, film scritto e diretto da Giuliano Montaldo sugli ultimi anni di vita del filosofo nolano e, al termine, incontro tra il regista e il presidente dell’INGV Carlo Doglioni, introdotti e moderati da Silvia Mattoni. Proseguendo con gli incontri, mentre Giuseppe Bianco, Daniele Dequal e Alessandro Zavatta discutono di Comunicazioni quantistiche satellitari (ore 19, Teatro Studio Borgna), in Sala Petrassi Laurie Paul e Joseph Halpern riflettono insieme a Mario De Caro sul tema centrale del Festival, la Causalità (ore 19.30).

Infine, due importanti appuntamenti concludono la giornata. In Sala Petrassi protagonista Tawakkol Karman, attivista yemenita e Premio Nobel per la Pace nel 2011 che, introdotta dal direttore di Sky TG24 Sarah Varetto, spiega cosa vuol dire davvero difendere la libertà a dispetto di denigratori e contro ogni ostacolo (ore 21.30). In Sala Sinopoli, invece, il presidente dell’ASI Roberto Battiston e quello dell’INFN Fernando Ferroni affrontano con i conduttori di Radio Due Sara Zambotti e Massimo Cirri un Dialogo semiserio sull’universo e la sua esplorazione, “spaziando” tra ricerca di base e missioni spaziali (ore 21).

E INOLTRE… Laboratori Educational Kids per tutti i gusti non mancheranno neanche domani, 19 aprile. Circuiti, intelligenze artificiali e nuove tecnologie vi intrigano? I luoghi da frequentare sono l’Artist Corner, in cui si svolgono i Coding Lab Junior da lunedì a domenica, e il Foyer Museo Archeologico. Qui si potranno seguire i laboratori di Valeria Cagnina, giovane promessa della robotica, e sbirciare nel Temporary Fablab per scoprire Come funzionano i nuovi laboratori degli inventori vedendo all’opera stampanti 3d, laser cutter e bracci robotici. Ma i più piccoli, si sa, vogliono sperimentare… e allora porte aperte alla creatività con le Makey Makey e gli oggetti che conducono e contengono acqua, le tante applicazioni dei LED e le costruzioni con carta e inchiostro conduttivo di Paper City (Foyer Petrassi).

Notizie correlate