Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Siria, ambasciata russa: Raid con falso pretesto e basi giuridiche

La sede diplomatica a Londra attacca: Ipocrita dire che non c'è alternativa all'uso della forza
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Velino International

L’ambasciata russa nel Regno Unito ha commentato la recente dichiarazione di Londra sulla base giuridica degli attacchi in Siria, sottolineando che si trattava in realtà di un attacco con un falso pretesto e una falsa base giuridica. “Lasciamo i dettagli legali agli avvocati – si legge in una nota della sede diplomatica -, ma non è necessaria una profonda expertise per capire che siamo in presenza di un attacco con un falso pretesto, una base legale falsa e un risultato falso”. Secondo l’ambasciata, il concetto di “intervento umanitario” non può servire come base legale per qualsiasi uso della forza, in quanto il diritto internazionale consente solo di usare la forza per autodifesa o sotto un mandato del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. “Quando stanno arrivando gli organismi di controllo internazionali a Damasco, e – più in generale – quando il governo siriano e gran parte dell’opposizione si stanno muovendo verso la creazione di un comitato costituzionale per porre fine alla guerra, dire che ‘non esiste un’alternativa praticabile all’uso della forza se le vite devono essere salvate’ è a dir poco ipocrita”.

The Russian Embassy in the United Kingdom has commented on the recent UK statement about the legal basis for strikes on Syria, stressing that it was in fact an attack under a false pretext and a false legal basis. “Let’s leave legal details to lawyers. But one doesn’t need deep expertise to see that we are dealing with an attack under a false pretext, a false legal basis and a false result,” the embassy said in a statement. According to the embassy, the concept of “humanitarian intervention” cannot serve as a legal basis for any use of force, as international law only allows to use force in self-defense or under a UN Security Council mandate. “When international monitors are arriving in Damascus, and – more broadly – when the Syrian government and large parts of the opposition are moving towards creating a constitutional committee to end the war, to say that ‘there is no practicable alternative to the use of force if lives are to be saved’ is hypocritical, to say the least,” the embassy added.

Notizie correlate