Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, economia

La Vigna di San Silvestro al Vinitaly: storia, tradizioni, valorizzazione, produzioni d’eccellenza e territorio.

La Reggia di Caserta protagonista a Verona
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

Il Direttore Mauro Felicori ha presentato oggi 16 aprile, nello stand della Camera di Commercio di Caserta, ubicato al centro del padiglione Regione Campania, il progetto “Vigna borbonica di San Silvestro” per la produzione del Vino del Re. Alla conferenza stampa sono intervenuti il Presidente della Camera di Commercio Tommaso De Simone, il Presidente di Confesercenti Caserta Maurizio Pollini, la delegata dell’Associazione delle donne del Vino campane Lorella Di Porzio, Raffaele e Mariapina Fontana, titolari dell’azienda Tenuta Fontana aggiudicataria della concessione per il ripristino dell’antica vigna, Stafano Bartolomei e Francesco Bartoletti, rispettivamente agronomo e biologo enologo a cui sono affidati la cura del progetto. “In Italia ci sono oltre 500 vitigni autoctoni – spiega l’agronomo Bartolomei – e il Pallagrello è noto come il vino del Re Ferdinando, per cui si è deciso di recuperarne la produzione in uno dei luoghi in cui esso originariamente nasceva, rispettando la tradizione e l’identità storica di un prodotto d’eccellenza. Il nostro intento è quello di rispettare le caratteristiche dei terreni del bosco di San Silvestro in cui sara impiantata la vigna della Reggia – aggiunge l’enologo Bartoletti – e stiamo effettuando una attenta analisi del suolo (circa 1 ettaro) per la produzione di un vino che sicuramente beneficerà della straordinaria biodiversità del bosco in cui esso è ubicato, diventando un prodotto esclusivamente biologico”. Il Direttore Felicori ha espresso la sua soddisfazione per l’attenzione e l’entusiasmo che sta ricevendo il progetto Vigna di San Silvestro anche al Vinitaly: “l’iniziativa rientra nel percorso di valorizzazione e promozione della Reggia di Caserta e delle sue straordinarie pertinenze tra cui spicca la tenuta di San Silvestro sulla collina posta alle spalle della fontana di Diana e Atteone; dall’agricoltura alla cultura è lo slogan con cui potremmo identificare l’iniziativa del Vino del Re”. Anche il Presidente della Camera di Commercio di Caserta Tommaso De Simone dichiara il suo convinto sostegno: “ il ripristino dell’antica vigna della Reggia che produrrà il Pallagrello rosso e bianco è la testimonianza del forte rapporto tra il Monumento vanvitelliano e il territorio e siamo felici di dare il nostro contributo alle attività che puntano allo sviluppo e alla promozione territoriale”. Anche Confesercenti Caserta attraverso il Presidente Maurizio Pollini presente a Vinitaly ci tiene a elogiare l’iniziativa: “siamo sempre al fianco delle imprese e a quel che fanno per mettere in evidenza le produzioni di eccellenza di cui è ricco il territorio e ci complimentiamo con il Direttore Felicori per questa ulteriore azione a vantaggio della nostra provincia che può essere occasione di lavoro per i giovani”. Protagonista a Vinitaly con la Vigna della Reggia l’azienda Tenuta Fontana che ha sede a Pietrelcina (BN). Visibilmente soddisfatti Raffaele Fontana e la sua giovanissima figlia Mariapina che dichiarano il loro convinto impegno ed entusiasmo per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. “Abbiamo programmato la prima vendemmia nel 2020 e pensiamo di arrivare a una produzione di circa 10 mila bottiglie tra bianco e rosso; pensiamo inoltre di rendere visibile il nostro lavoro alla Vigna di san Silvestro con delle visite guidate soprattutto dedicate alle scuole affinchè i giovani possano avvicinarsi al mondo della viticultura e dell’agricoltura in genere”. Alla conferenza stampa è intervenuta anche la delegata dell’associazione delle donne del vino della Campania Lorella di Porzio che ha elogiato l’iniziativa della Reggia di Caserta, dichiarando che il progetto rientra nelle attività dell’associazione anche a livello nazionale per la valorizzazione di antichi vitigni. La conferenza stampa si è conclusa con un brindisi augurale e con l’auspicio di Mariapina Fontana a consegnare in dono le prime bottiglie di Pallagrello della Reggia alla più importanti case reali d’Europa.