Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Interni

Emilia Romagna, Anas: Lavori risanamento pavimentazione strade statali per oltre 160 mln di euro

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Red

Anas ha avviato un vasto piano di risanamento della pavimentazione su tutte le strade statali in gestione in Emilia Romagna per un investimento complessivo di oltre 160 milioni di euro tra lavori in corso e lavori già finanziati e appaltati che saranno gradualmente avviati nel corso dell’anno. Nei giorni scorsi, in particolare, Anas ha avviato lavori per oltre 35 milioni di euro ed ha approvato e finanziato interventi per ulteriori 10 milioni che saranno avviati nelle prossime settimane – compatibilmente con le condizioni meteo – come piano straordinario per il ripristino dei danni causati dall’ondata di maltempo che ha colpito la regione nella prima metà di marzo. L’alternanza di precipitazioni nevose (e conseguenti interventi antineve), crollo termico ampiamente sotto lo zero e piogge prolungate, ha infatti creato le condizioni per la formazione di dissesti sull’asfalto di diversa entità che si aggravano in modo repentino al passaggio dei veicoli.

IL PIANO E45-E55 – Oltre 136 milioni di euro riguardano i lavori di risanamento della pavimentazione nel tratto romagnolo dell’itinerario E45-E55 costituito dalla strada statale 3bis “Tiberina” e dalla strada statale 309 “Romea” nelle province di Forlì Cesena, Ravenna e Ferrara. Si tratta del più importante investimento mai destinato a questa infrastruttura. Gli interventi rientrano infatti nel piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre avviato da Anas nel 2016, per un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro che prevede – oltre al risanamento della pavimentazione – l’ammodernamento delle barriere di sicurezza, il risanamento strutturale dei viadotti, l’adeguamento degli impianti tecnologici e altri importanti interventi per il miglioramento della sicurezza della circolazione. Nel corso di quest’anno potranno essere concretamente avviati gran parte dei lavori previsti dal piano, grazie alle attività di progettazione e alle procedure di affidamento, svolte da Anas nell’ultimo anno e mezzo.

Gli appalti sono aggiudicati secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e prevedono l’utilizzo dello strumento dell’Accordo Quadro triennale, che garantisce la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare ogni volta una nuova gara di appalto.

Notizie correlate