Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica, Pd

Rosato: Referendum degli iscritti utile anche sul governo

Il capogruppo dem uscente alla Camera: “Non sono d’accordo a fare un governo con i 5 stelle”. Poi dice “no” all’Aventino: “faremo bene l’opposizione”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Non sono d’accordo a fare un governo con i 5 stelle, ma su decisioni importanti potrebbe essere utile una consultazione degli iscritti, anche sulla possibilità eventuale di fare un governo”. Lo ha detto ai microfoni di “Un giorno da pecora”, su Rai Radio 1, il capogruppo uscente del Pd a Montecitorio Ettore Rosato. Sul futuro ruolo politico del suo partito il padre del “Rosatellum” dice che “faremo bene l’opposizione, l’Aventino è un’altra cosa. Se ci saranno cose su cui ci troviamo d’accordo, lo diremo”. “Con qualsiasi legge elettorale non sarebbe cambiato nulla, l’ingovernabilità ci sarebbe stata comunque. Se c’è un Paese diviso in tre ci vuole il ballottaggio, ma è stato dichiarato incostituzionale. Il M5s proponeva il proporzionale puro, hanno avuto 20 seggi in più alla Camera rispetto al proporzionale puro”.. “Alla fine è stato un sistema proporzionale con un bel pezzo di maggioritario. Il ‘Rosatellum’ aiuta la governabilità perché mette un pezzo di maggioritario. Bisogna fare delle alleanze, del resto in Germania hanno fatto così. Se uno dice non faccio alleanze, ci sono gli altri due. Se sono in due a dire non facciamo alleanze, è un problema”, ha aggiunto l’esponente Pd. L’esponente dem si dice sicuro che il prossimo segretario del partito “lo eleggeremo in assemblea, a metà aprile. Decideremo le modalità”. Mentre sull’ipotesi che “Ha detto più volte che viene nel Pd a dare un contributo utile. Zingaretti mi piace, fa il presidente della Regione. Luca o Nicola? Il Commissario mi piace moltissimo”, ha aggiunto. E nella settimana in cui si potrebbero decidere i nomi dei presidenti delle due Camere Rosato ricorda che “la storia di questo Paese dice che offrire una presidenza alle opposizioni è un atto intelligente”. “Come Partito democratico non chiediamo nulla – ha poi spiegato -, speriamo che ci sia una rosa di  proposte che, seppure non riguardano esponenti del Pd, abbiano  le caratteristiche per essere istituzionalmente rappresentative”.

Notizie correlate