Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Skripal, il Regno Unito espelle 23 diplomatici russi

Attesa per riunione straordinaria all'Onu. Londra incassa la piena solidarietà dall'Ue
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di redazione

Il Regno Unito ha espulso 23 diplomatici russi che dovranno lasciare il suolo britannico entro una settimana. E’ quanto deciso dal governo di Theresa May in risposta all’avvelenamento a Salisbury dell’ex spia russa Sergey Sripal e di sua figlia Yulia. Lunedì May aveva dato 48 ore di tempo alle autorità russe per fornire spiegazioni dell’impiego del materiale tossico di fabbricazione russa usato a Salisbury ritenendo altamente probabile il coinvolgimento di Mosca nell’accaduto. Alla scadenza dell’ultimatum non avendo ricevuto risposte è stato decisa la controffensiva: espulsione massiccia di diplomatici russi e revoca dell’invito a Londra fatto al ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov. Il premier  ha inoltre annunciato che non vi saranno delegazioni ufficiali né rappresentanti della famiglia reale ai Mondiali di calcio di Russia 2018. Intanto per oggi alle 20 (ore 15 di New York) è stata convocata una seduta straordinaria del Consiglio di Sicurezza dell’Onu sollecitata dal Regno Unito. Che ha anche incassato la solidarietà dell’Unione europea. Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha espresso “piena solidarietà a Theresa May dopo il brutale attacco orchestrato, molto probabilmente, da Mosca”, ha scritto Tusk su Twitter aggiungendo di essere “pronto a inserire la vicenda nell’agenda del summit europeo”, di Bruxelles della settimana prossima. “Siamo al fianco del Regno Unito nel perseguire la giustizia sul caso, se richiesto, siamo pronti a fornire aiuto”, ha detto il portavoce Ue, Alexander Winterstein

Notizie correlate