Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, politica

Disoccupazione, A. Cesaro (Fi): “Il Sud ha bisogno di sviluppo non di assistenzialismo”

L'attacco ai 5 Stelle che propongono il reddito di cittadinanza
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

“I dati Istat sulla disoccupazione a Napoli, in Campania e nell’intero Sud sono allarmanti. Con queste percentuali e con questo aumento continuo dei senza lavoro siamo in piena emergenza sociale”. Lo afferma il Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, presidente nazionale vicario di Forza Italia Giovani. “Al Sud – aggiunge Cesaro – la disoccupazione sfiora il 20%, più del triplo rispetto al Nord, il doppio rispetto al Centro. Quella giovanile è drammatica: al Sud più di un giovane su due è senza lavoro e Napoli ha il triste primato di essere la prima, tra le grandi città, per tasso di crescita della disoccupazione”. Per il capogruppo azzurro i dati impongono l’immediata formazione di un governo stabile che si occupi responsabilmente di questa emergenza. “Lo diciamo da sempre: no ai giochi politici sulla pelle dei cittadini – sottolinea Cesaro – Il Sud ha bisogno di un piano straordinario serio e immediato. Il nuovo Governo deve impegnarsi ad approvare un pacchetto di norme che preveda di destinare il 50% delle risorse per lo sviluppo al Sud, invertendo il trend negativo di questi ultimi anni in cui si è toccato il record negativo di investimenti per il Mezzogiorno, e di riconoscere alle imprese sgravi fiscali totali su ogni nuovo assunto per sei anni – prosegue – Solo in questo modo – prosegue – si rimette in moto l’economia del territorio e si ridà un’opportunità di realizzazione attiva ai giovani”. Da qui l’attacco al M5S. “Chi invece continua a sostenere che la soluzione è il reddito di cittadinanza, misura tra l’altro non realizzabile per come venduta – sottolinea il berlusconiano – non vuole altro che continuare ad alimentare il populismo e quella subcultura assistenzialista che ostacola ogni possibilità di rilancio e di autodeterminazione del nostro popolo. Noi siamo in campo per sostenere misure concrete, positive ed efficaci – conclude Cesaro – Sabotatori e venditori di fumo si facciano un esame di coscienza”.