Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Skripal, ambasciata russa: Nessuna prova nostro coinvolgimento

La risposta della sede diplomatica negli Usa alle affermazioni di Tillerson
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Velino International

Non vi è alcuna prova del presunto coinvolgimento della Russia nell’avvelenamento dell’ex ufficiale dell’intelligence militare russa (GRU), Sergei Skripal, nel Regno Unito: lo ha riferito l’ambasciata russa negli Stati Uniti. I commenti arrivano in risposta al segretario di stato americano Rex Tillerson. Quest’ultimo aveva detto che gli Stati Uniti hanno piena fiducia nella valutazione del Regno Unito secondo cui la Russia sarebbe stata probabilmente responsabile dell’avvelenamento. “Continuano a moltiplicarsi – ha detto in una nota la sede diplomatica – accuse infondate di tutti i peccati verso la Russia. Oggi, è stata diffusa un’altra falsa notizia sul presunto coinvolgimento della Russia nei tragici eventi nel Regno Unito. Quando impareranno a verificare prima i fatti e solo dopo ad avanzare le accuse? Ad oggi, non ci sono prove della correttezza delle affermazioni del Regno Unito e ora delle autorità statunitensi”.

There is no evidence of Russia’s alleged involvement in the poisoning of former officer of Russia’s Main Intelligence Directorate (GRU) Sergei Skripal in the United Kingdom, the Russian embassy in the United States said. The comments come as US Secretary of State Rex Tillerson said on Monday that the United States had full confidence in the United Kingdom’s assessment that Russia was likely responsible in the poisoning incident. “Unfounded accusations of Russia in all the sins continue to multiply. Today, another fake news about alleged Russia’s involvement in the tragic events in the United Kingdom has been spread. When will they learn to check facts first, and make accusations only after that? To date, there is no evidence of the correctness of [claims made by] the UK, and now US authorities,” the embassy’s statement read.

Notizie correlate