Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Agroalimentare

Unci Agroalimentare: Blue box? vantaggi economici ma è sempre ulteriore esborso

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/AGRICOLAE
di AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/AGRICOLAE

“È vero che il decreto sulla liberalizzazione delle Blue Box (il sistema di localizzazione satellitare dei natanti della flotta peschereccia nazionale), ha indubbiamente portato vantaggi economici tra gestori e imprese nei contratti di manutenzione e del traffico, ma resta pur sempre un’ulteriore esborso economico da parte delle imprese di pesca. Questo ha infatti rappresentato un incremento dei costi di gestione non “riverberabili” direttamente sul prezzo di vendita del pescato.” È questo il commento di Gennaro Scognamiglio, Presidente di Unci Agroalimentare, alla Circolare diramata dalle Capitanerie di Porto per l’adeguamento al D.M. 13/04/’15 per la “Liberalizzazione degli apparati di controllo della flotta peschereccia nazionale”.

“È pur vero che le leggi vanno rispettate ma ci si poteva pensare prima! – ha ribadito Scognamiglio – Si poteva cioè creare una rete di comunicazione “Terra-Mare-Terra” che nella gestione rappresentasse una reale semplificazione nel controllo delle unità da pesca. La sensazione del ceto peschereccio è che questo, più che di sicurezza, rappresenti una sorta di “braccialetto elettronico” di controllo. Insomma, – ha sottolineato il Presidente Unci Agroalimentare – l’ennesima Circolare che fa legge. Il rammarico – ha concluso Scognamiglio – è che la proposta di Legge già licenziata alla Camera e pronta in Senato non ha trovato il suo varo.

Notizie correlate