Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Giochi

Operazione Jonny, Cassazione: Legittimi i sequestri per intestazione fittizia

Confermato il sequestro preventivo disposto dal Tribunale di Catanzaro nell'ambito
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

 

La prima sezione penale della Corte di Cassazione ha confermato il sequestro preventivo disposto dal Tribunale di Catanzaro nei confronti di quattro immobili intestati a Paolo Muccillo, uno degli indagati dell’operazione “Jonny . “Il complesso delle indagini  – ricorda la Cassazione – aveva dimostrato che la società Kroton Games di Romano Salvatore e Romano Francesco era lo strumento attraverso cui la cosca Arena perseguiva i suoi scopi illeciti nel settore del gaming, gestendo l’attività con metodi mafiosi, mediante accordi e alleanze con altre fazioni di criminalità organizzata e alterazione dell’equilibrio del libero mercato, concludendo che le modalità illecite di operatività della società, la consegna di ingenti somme di denaro a Muccillo da parte dei parenti, la donazione di due immobili da parte di Muccillo alla moglie e il mancato rispetto della normativa antiriciclaggio erano elementi indicativi della provenienza illecita del denaro”. Nel rigettare il ricorso scrivono gli ermellini: “Nel caso in esame, l’ordinanza impugnata non fa discendere il fumus del dolo del delitto di riciclaggio dal semplice rapporto di affinità che intercorreva tra Muccillo e i Romano, ma anche dalla donazione degli immobili alla moglie, dalla modalità di consegna delle ingenti somme – in contanti – e dal mancato rispetto della normativa antiriciclaggio”.

Notizie correlate