Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Rifiuti, Andreassi (Pd): “Parisi dimentica che nel Lazio non mancano inceneritori”

“Ma impianti per differenziata”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Ogni volta che Parisi parla di gestione dei rifiuti nella Regione Lazio mi scorre un brivido lungo la schiena. Perché, delle due, l’una: o il candidato sindaco di Milano, ora candidato Presidente della Regione Lazio, non sa nulla di gestione dei rifiuti o non conosce la reale situazione della nostra Regione. Il che, peraltro, neanche sarebbe così strano visto che viene da Milano”, così in una nota Luca Andreassi, professore dell’Università di Tor Vergata, consigliere comunale di Albano Laziale con delega ai rifiuti e segretario organizzativo del PD della provincia di Roma.

“Nella Regione Lazio mancano gli impianti, è vero. Ma non quelli di incenerimento dei rifiuti. Mancano gli impianti per la valorizzazione delle varie frazioni merceologiche – carta, plastica, vetro, umido, metalli – prodotte dalla raccolta differenziata porta a porta. E volendo rimanere in strettissima attualità, mancano, tanto per capirci, gli impianti per trattare la frazione organica. Se Parisi conoscesse la situazione del Lazio, saprebbe che oggi una cinquantina di comuni, tra cui quello di Albano Laziale, sono in sofferenza per la chiusura dell’impianto di Guidonia. E stanno mandando l’umido in giro per l’Italia”, continua Luca Andreassi.

“Sa, Parisi, cosa ci farebbero questi Comuni con un impianto di incenerimento? Nulla. L’era degli inceneritori, dannosi e inquinanti, si è chiusa una decina di anni fa. E si è chiusa quando l’allora Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, iniziò una politica di avvio e sviluppo della raccolta differenziata porta a porta. Basta informarsi. Non pretendiamo la lettura delle Direttive Europee. Basterebbe una ricerca sul web”, conclude Luca Andreassi.

Notizie correlate