Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Isola Liri, Buschini: “Lungofibreno Tremoletto è Monumento Naturale”

“Approccio positivo e rispettoso nei confronti degli elementi naturali”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Il presidente Zingaretti ha firmato i decreti istitutivi di cinque nuovi monumenti naturali a tutela di valenze naturalistiche, geologiche e storico-culturali, ubicati nelle province di Frosinone, Roma e Rieti. Si va dalle splendide faggete di Allumiere, dove l’area protetta comprende le foreste monumentali e le testimonianze delle antiche attività estrattive dell’allume, al Torrente Rioscuro, nel comune di Cineto Romano dove l’area protetta insiste in una profonda incisione fluviale di estremo interesse naturalistico, area peraltro inserita nel cd. ‘Sentiero Coleman’ di connessione tra aree protette di grande respiro del sistema dei parchi regionale, i Monti Lucretili e i Monti Simbruini; ai contesti del reatino del monumento naturale ‘S. Cataldo  – Marmo Rosso di Cottanello’ di prevalente interesse geologico e storico per la presenza della cava di estrazione della roccia ampiamente impiegata nei complessi monumentali rinascimentali romani, tra le oltre quaranta colonne nella basilica di San Pietro, al faggio plurisecolare dal portamento suggestivo, legato al culto e alla tradizione francescana, appunto il Monumento naturale ‘Faggio di San Francesco’ a Rivodutri”, afferma Mauro Buschini, Assessore della Regione Lazio ai Rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti. “Infine – spiega l’assessore Mauro Buschini –  a coronamento della azione di pianificazione territoriale volta alla preservazione del territorio regionale, un’operazione che ha visto con quest’ultimo atto della legislatura istituire complessivamente ben tredici monumenti naturali, è firmato il decreto per l’istituzione del Monumento Naturale ‘Lungofibreno Tremoletto’ nel comune di Isola del Liri. Una zona umida, rifugio di specie ornitiche posta in sinistra orografica del fiume Fibreno. Dalle valenze naturalistiche e geologiche, per la presenza di un sinkhole, ovvero una formazione geologica di sprofondamento del tutto peculiare, l’area si colloca lungo la valle del Fibreno costituendo un elemento di quella rete ecologica di connessione tra la riserva di Posta Fibreno e il corso d’acqua stesso, un corpo idrico di eccezionale qualità e trasparenza delle acque sorgive. Il valore del Tremoletto è dato anche dal fatto di trovarsi in un ambito suburbano così da assurgere, opportunamente riqualificato, a vera e propria aula didattica all’aperto volta a favorire l’approccio positivo e rispettoso nei confronti degli elementi naturali, un’area di qualità ad uso della cittadinanza e più in generale del pubblico fruitore”.

Notizie correlate