Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, politica

Elezioni, Cantalamessa (Lega): “Avviare politiche fiscali eque, tra Amazon e l’ambulante tifo per l’ambulante”

"il M5S è la risposta sbagliata alla domanda giusta di cambiamento"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

 

“Per riavvicinare i cittadini alla politica dobbiamo dimostrare concretezza, trasmettere fiducia, e chiarire che tra Amazon e l’ambulante che paga il 70% di tasse e rischia anche di subire estorsioni, io faccio il tifo per l’ambulante, oggi dobbiamo avviare una politica fiscale più equa”. Così a Il Velino, Gianluca Cantalamessa, leader napoletano della Lega e candidato al collegio uninominale Campania 1-11 (Torre del Greco).

“La sensazione generale della gente che incontro – ha spiegato  – è la rassegnazione, in queste settimane giro tanto, oggi per esempio ho visitato alcuni mercati rionali e tutti chiedono dignità e lavoro. Al di là degli annunci, possiamo veramente realizzare qualcosa di buono, a partire dalla flat tax. Dobbiamo rivedere i Trattati UE che vogliono un’Italia più povera, ma soprattutto dobbiamo mettere al primo posto i cittadini italiani, non è possibile destinare risorse agli immigrati per impiegarli nella Reggia di Caserta e non pensare ai nostri ragazzi che non riescono a inserirsi nel mondo del lavoro”. “Per quanto riguarda Napoli, la situazione sicurezza è ormai critica. È necessaria una politica più severa, per esempio abbassare il tetto dell’età punibile, dare certezza della pena e soprattutto abolire gli sconti di pena per i reati gravi. In questi giorni sono stato da Gaetano, il ragazzino a cui hanno asportato la milza dopo l’aggressione subita senza motivo fuori la metro di Chiaiano, sono rimasto pietrificato dallo sguardo del padre, uno sguardo perso nel vuoto. Uno Stato che non tutela un ragazzino innocente, è uno Stato che ha perso. La prevenzione? Dobbiamo dare esempi positivi, ma sapere che adulti scelgono di far indossare ai propri bambini il costume di ‘Genny Savastano’ di Gomorra, non aiuta. Noi da piccoli sognavamo di vestirci da sceriffo, poliziotto al massimo da super eroi”. “Io credo che la maggioranza degli italiani siano rassegnati – ha concluso Cantalamessa –  una rassegnazione che declina in varie forme politiche. Di sicuro, il M5S è la risposta sbagliata alla domanda giusta di cambiamento. Si dicono onesti ma sono impreparati e disonesti”.