Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Giochi

Gioco d’azzardo, Bellucci (Fdi): Centrodestra avvierà immediatamente lotta al Gap

Dopo vittoria alle elezioni incisiva regolamentazione, divieto di pubblicità e introduzione tessera del giocatore
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Come candidata alla Camera di Fratelli d’Italia ho aderito con convinzione all’appello di ‘Mettiamoci in gioco’, reso possibile dall’iniziativa di numerosi enti del Terzo Settore, del Servizio Pubblico e del mondo sindacale, volta a tutelare le tematiche che riguardano la famiglia, gli anziani e i giovani, per quanto concerne il gioco d’azzardo. Questo, in pochi anni è diventato uno dei settori più redditizi dell’economia italiana: recenti statistiche stimano che il settore valga 100 miliardi di euro annui, a conferma di un fenomeno in grande crescita. Con esso, però, è aumentata esponenzialmente la dipendenza da gioco d’azzardo, con tutte le ripercussioni che ciò determina sia nelle persone direttamente interessate che nelle famiglie. Le misure introdotte finora per affrontare il problema sono state pressoché inesistenti o, nel migliore dei casi, fumose”. Lo dichiara la candidata per Fdi alla Camera Maria Teresa Bellucci. “La campagna avviata da ‘Mettiamoci in gioco’ contro i rischi del gioco d’azzardo, perciò, ci trova a lavorare su un terreno comune, nell’interesse delle tante persone direttamente e indirettamente attanagliate da questa dipendenza di Stato –prosegue Bellucci -. Con la vittoria del centrodestra alle prossime elezioni politiche, Fratelli d’Italia avvierà immediatamente un’azione di contrasto al gioco d’azzardo, attraverso un’incisiva regolamentazione e con il divieto di pubblicità, oltre all’introduzione della ‘tessera del giocatore’ – novità assoluta – così da garantire la legalità e la limitazione della spesa, a cui si aggiungerà l’inserimento del marchio di qualità per gli esercizi no slot. La necessità, pertanto, è quella di un nuovo disciplinare che possa normare il circuito, che possa offrire strumenti di controllo per garantire il gioco in modo corretto e che preveda l’affiancamento di campagne informative nazionali, tarate su specifici target, oltre ad un capillare ed efficace sistema di prevenzione e cura”.

 

Notizie correlate