Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, Politica

De Luca: “Per la viabilità sblocchiamo 1.3 mld, priorità per la SS Vesuvio arteria essenziale per evacuazione zona rossa”

Finanziamenti di Regione e Anas: prevista anche galleria fra Maiori e Minori
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

“Sblocchiamo risorse imponenti per la viabilità: 1.3 miliardi tra finanziamenti della Regione e dell’Anas, più 2 miliardi di investimenti diretti dell’Anas, che si aggiungono ai 6 miliardi che abbiamo programmato per l’acquisto di materiale rotabile”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in merito alle tre convenzioni sottoscritte da Anas e Regione Campania e che riguardano le strade statali 268 “del Vesuvio” e 163 “Amalfitana”, tra le province di Napoli e Salerno. Alla firma degli accordi, ha partecipato l’Amministratore Delegato di Anas, Gianni Vittorio Armani. “Affrontiamo alcune situazioni complesse – ha sottolineato il governatore  – in particolare la SS268 del Vesuvio, la più importante via di fuga dal vulcano cui va mezzo miliardo. Abbiamo sbloccato lavori che erano fermi da tempo per un contezioso che c’era con l’impresa. Abbiamo firmato inoltre convenzioni che riguardano una galleria fra Maiori e Minori, un intervento a Positano ed uno a Praiano. Finanziamo anche la progettazione per un collegamento diretto tra Agropoli e l’autostrada del Mediterraneo, immaginando già un in futuro collegamento tra il Tirreno ed l’Adriatico nei prossimi anni”. “Nell’ambito del Patto per la Campania – ha rilanciato – finanziamo anche la Telesina, la Fortorina, strade importanti nelle aree interne. Un programma gigantesco, importante dal punto di vista dell’investimento in sé, ma anche dal punto di vista della funzionalità”. Per De Luca: ” l’intervento sulla 268 del Vesuvio è fondamentale perché rappresenta un’arteria essenziale anche in termini di protezione civile e di evacuazione della zona rossa, anche per questo si è deciso di dare priorità a questo investimento”. “Stiamo cercando di sbloccare una situazione sull’asse mediano di Napoli – ha poi ricordato il numero uno di Palazzo Santa Lucia – Abbiamo due svincoli bloccati a Melito e uno a Casoria. Stiamo cercando di fare un accordo con la Città Metropolitana di Napoli in base al quale la Regione si carica gli oneri per questo investimento e anche la gara per aprire questi tre svincoli che obbligano decine di migliaia di automobilisti a fare giri lunghissimi sull’asse mediano di Napoli”.