Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania

M5S, Di Maio su candidato ex massone: “Per lui è game over. Gli abbiamo inibito l’utilizzo del simbolo”

Il pentastellato da Napoli: "Sgarbi? Mi dispiace che i miei concittadini se lo devono sorbire"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

“Per lui è game over. Gli abbiamo inibito l’utilizzo del simbolo”. Lo ha annunciato il candidato premier del Movimento 5 Stelle Luigi di Maio, a Napoli per il tour elettorale, rispondendo in meritai giornalisti sul candidato M5S a Castellammare, Catello Vitiello. “E’ una persona – ha spiegato –  che non ci aveva detto di far parte di una loggia massonica e per questa ragione non può stare nel Movimento. I cittadini italiani sanno che nel Movimento non si fanno sconti a nessuno e sarà sempre una garanzia per quando ci voteranno, vale per tutti e soprattutto per chi non ci dice la verità”. Sul suo competitor in Campania, Vittorio Sgarbi candidato nel collegio uninominale:  “Mi dispiace per miei concittadini che se lo devono sorbire – ha scherzato il pentastellato – Però ho chiesto a tutti i cittadini di Pomigliano e del mio collegio di offrirgli un caffè e di essere gentili, perchè a chi sbraita in quel modo si risponde sempre con il sorriso”. Poi un passaggio sul programma elettorale: “Sul Sud, dobbiamo avviare subito grande piano intorno all’auto elettrica per dare subito nuovi posti di lavoro. E’ molto importante. Io penso che con 1 milione di auto elettriche entro il 2020 potremmo far partire subito gli stabilimenti del Sud e, quindi, dare la possibilità di creare nuovo lavoro e sviluppo economico. Serve un nuovo piano energetico nazionale con 1 milione di auto elettriche nel prossimo anno, un piano che consenta quindi a tutti i cittadini del Sud di non emigrare più”. Per quanto riguarda la sanità in Campania: “Dobbiamo prima di tutto spezzare il rapporto tra manager e politica. Vogliamo i manager ringrazino un concorso e non un politico per ricoprire incarico”