Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Lega, Maroni: con me Salvini si è comportato da stalinista

In un’intervista al Foglio: "Futuro diverso, lontano da politica che non mi appartiene"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Matteo Salvini si è comportato come un leader stalinista nei miei riguardi dopo la scelta di non ricandidarmi alla presidenza della Regione Lombardia”. Lo ha dichiarato il governatore uscente della Lombardia, Roberto Maroni, in un’intervista al Foglio, dicendosi “dispiaciuto” delle dichiarazioni “sprezzanti e sorprendenti” rilasciate dal segretario della Lega. “Io sono una persona leale. Sosterrò il segretario del mio partito. Lo sosterrò come candidato premier. Ma da leninista, non posso sopportare di essere trattato con metodi stalinisti e di diventare un bersaglio mediatico solo perché  a detta di qualcuno potrei essere un rischio”.

”Consiglierei al mio segretario  – ha aggiunto Maroni  – non solo di ricordare che fine ha fatto Stalin e che fine ha fatto Lenin ma anche di rileggersi un vecchio testo di Lenin. Ricordate? L’estremismo e’ la malattia infantile del comunismo. Se solo volessimo aggiornarlo ai nostri giorni dovremmo dire che l’estremismo e’ la malattia infantile della politica”. Ora Maroni immagina per sè “un futuro diverso, lontano da un modo di fare politica che capisco ma che, le dico la verità, proprio non mi appartiene”.

Notizie correlate