Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Natale, in vacanza 10,2 mln di italiani. L’80% resta in Italia

E' quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ per le partenze nelle festività di Natale. La spesa media sarà di 412 euro a persona, con un calo del 10% rispetto allo scorso anno
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Sono 10,2 milioni gli italiani hanno che deciso di trascorrere almeno un giorno fuori casa durante le festività natalizie e di fine anno con un deciso orientamento a rimanere in Italia, scelta quest’anno come meta dall’80 per cento dei vacanzieri. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ per le partenze nelle festività di Natale dalla quale si evidenzia che la spesa media sarà di 412 euro per persona con un calo del 10 per cento rispetto allo scorso anno.

A pesare sulle destinazioni – sottolinea la Coldiretti – sono i drammatici episodi di terrorismo internazionale che condizionano quest’anno la scelta delle vacanze di più di un italiano su cinque (22 per cento) e tra questi il 42 per cento ha scelto di non andare in Paesi esteri considerati a rischio e il 36 per cento di evitare le grandi città. Il 65 per cento dei vacanzieri – continua la Coldiretti – starà fuori di casa meno di una settimana, il 27 per cento da una settimana a quindici giorni e il resto ancora di più. 

Il 71 per cento ha scelto di alloggiare in case proprie, di parenti e amici o in affitto mentre solo il 25 per cento preferisce l’albergo mentre tengono le formule alternative. Sul podio delle destinazioni – continua la Coldiretti – salgono con il 33 per cento le località d’arte seguite con il 20 per cento dalla montagna e dalle terme con il 16 per cento, mentre l’8 per cento fa rotta verso la campagna.  

Sono poco più di 800 mila – stima la Coldiretti – i vacanzieri che per Natale e/o Capodanno hanno scelto l’agriturismo alla ricerca di riposo e di tranquillità lontano dalle preoccupazioni. La capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo resta – continua Coldiretti – la qualità più apprezzata degli agriturismi italiani che si confermano infatti come la più valida alternativa ai pranzi e ai cenoni casalinghi delle feste. Nel tempo gli agriturismi italiani hanno però qualificato notevolmente la propria tradizionale offerta di alloggio e ristorazione con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina e wellness.  

Secondo l’analisi della Coldiretti, ci sono ben 22.661 strutture agrituristiche attive in Italia con una  tendenza verso la prenotazione last minute, ma per scegliere l’agriturismo giusto il consiglio – continua la Coldiretti – è quello di preferire aziende accreditate da associazioni e di rivolgersi su internet a siti come www.terranostra.it o www.campagnamica.it senza dimenticare il passaparola tra parenti e amici che, per le vacanze in campagna, è sempre molto affidabile. Ed è anche arrivata l’unica App farmersforyou, in versione italiana e inglese, che permette di scegliere gli agriturismi dove poter soggiornare nei più bei paesaggi della campagna italiana, i mercati di Campagna Amica, le fattorie e le botteghe dove poter comprare il vero made in Italy agroalimentare.

Notizie correlate