Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

M.O., Casa Bianca: Spiacevole che Abbas non incontri Pence

L’addetta stampa del vicepresidente Usa: Amministrazione imperterrita nel raggiungere la pace fra israeliani e palestinesi
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Velino International

La Casa Bianca trova la decisione delle autorità palestinesi di non incontrare il vicepresidente americano Mike Pence durante la sua prossima visita nella regione “spiacevole”: lo ha detto in una nota Alyssa Farah, la segretaria stampa del vicepresidente. Il ministro degli Esteri palestinese, Riyad Maliki, ha detto sabato che il presidente Mahmoud Abbas non incontrerà Pence il 19 dicembre, come previsto, e che non ci sarebbe alcuna comunicazione tra le autorità statunitensi e palestinesi. “È spiacevole – ha scritto su Twitter – che l’Autorità Palestinese si stia di nuovo allontanando da un’opportunità per discutere del futuro della regione, ma l’Amministrazione rimane imperterrita nei suoi sforzi per contribuire a raggiungere la pace tra israeliani e palestinesi e il nostro gruppo di pace continua a lavorare mettendo insieme un piano”. Il rifiuto palestinese di incontrare Pence è arrivato poco dopo la decisione degli Stati Uniti di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele.

The White House finds the decision of the Palestinian authorities not to meet US Vice President Mike Pence during his upcoming visit to the region “unfortunate,” Alyssa Farah, the press secretary for the vice president, said Sunday in a statement. Palestinian Foreign Minister Riyad Maliki said Saturday that President Mahmoud Abbas would not be meeting Pence on December 19, as expected, and there would be no communication between US and Palestinian authorities. “It’s unfortunate that the Palestinian Authority is walking away again from an opportunity to discuss the future of the region, but the Administration remains undeterred in its efforts to help achieve peace between Israelis and Palestinians and our peace team remains hard at work putting together a plan,” the statement, posted on Farah’s Twitter, said. Palestine’s refusal to meet with Pence came shortly after the US decision to recognize Jerusalem as the capital of Israel. US President Donald Trump announced the decision on Wednesday and signed a document on relocating US embassy from Tel Aviv to Jerusalem, which is also claimed by Palestine as its capital.

Notizie correlate