Accedi

Campania, Politica

Politiche, A Napoli la cosa rossa diventa arancione: contatti in corso tra i demA e Liberi e Uguali di Grasso

L'editoriale di W.D.
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

Napoli. Voci accreditate riferiscono che il movimento arancione del sindaco Luigi de Magistris potrebbe aderire alla cosa rossa, alias “Liberi e Uguali” di Pietro Grasso. L’intesa sarebbe sancita da più candidature, nel maggioritario e nel proporzionale, tra le quali in evidenza quella di Claudio de Magistris, fratello del Sindaco e segretario del movimento. Messa da parte qualche vecchia ruggine, contatti febbrili sarebbero in corso tra Antonio Bassolino, plenipotenziario di “liberi eguali” per il sud, e ambienti molto vicini allo stesso de Magistris.  Il sindaco allo stato è senza riferimenti romani e l’adesione alla coalizione di D’Alema e Bersani lo farebbe uscire dall’isolamento dandogli una prospettiva politica nazionale.

Intanto l’“opzione Grasso”, cioè un governo fatto dai 5 stelle e dalla sinistra (cui non resterebbero insensibili le minoranze del Ps anti renziano, Orlando ed Emiliano) è l’ipotesi a cui D’Alema ed altri stanno lavorando alacremente. Obiettivo: distruggere Renzi e essere in grado di proporre un’alleanza di governo.