Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, Politica

Palmeri: “Siamo la seconda regione d’Italia per numero di assunzioni dopo la Lombardia e il 49% è a tempo indeterminato”

L'assessore al Lavoro ha incontrato le agenzie per il lavoro: "Orgogliosi di selfiemployement, primi per numero di iniziative finanziate ben 275 su 530 totali"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

“La Campania è la seconda regione d’Italia per numero di assunzioni dopo la Lombardia e non dimentichiamo che il 49% di queste assunzioni sono a tempo indeterminato. Quando siamo arrivati in Regione abbiamo trovato una situazione quasi ferma, il programma era bloccato, ed effettivamente abbiamo riscontrato difficoltà nei pagamenti, ci siamo rimboccati le maniche siamo riusciti ad armonizzarci con l’Inps, riuscendo a snellire le procedure dei pagamenti”. Così l’assessore al Lavoro della Regione Campania, Sonia Palmeri, che nella seconda parte della giornata ‘Mettiti in gioco: i giovani verso il lavoro’, che si è svolta a Napoli nella Stazione Marittima, ha incontrato un centinaio tra i rappresentanti delle agenzie per il Lavoro per fare un punto  sui risultati ottenuti da garanzia giovani in Campania, una giornata dedicata all’incrocio tra domanda e offerta tra ApL e Giovani NEET, che ha prodotto risultati rilevanti, con oltre 500 colloqui individuali e profili interessanti già avviati al secondo colloquio in azienda. Rispondendo alle domande di tutti, la Palmeri, insieme a Maria Antonietta D’urso, direttore generale Istruzione, Formazione, Lavoro e Politiche Giovanili della Regione, ha accolto anche la proposta di fissare un tavolo di confronto permanente con ordini del giorno programmati, così da poter migliorare anche il modus operandi delle agenzie, fondamentali anelli del programma Garanzia Giovani. Tra i risultati eccellenti, la misura 7 ‘selfiemployement’: “siamo orgogliosi di tutte le misure – ha spiegato alla platea – ma questa sull’impresa in proprio è il nostro fiore all’occhiello. La Campania è prima per numero di idee imprenditoriali presentate (1.008 su 1.933 totale Italia) ed è prima per numero di iniziative finanziate: ben 275 su 530 totali in tutta Italia”. La misura, che nasce per aiutare i giovani ad avviare piccole iniziative imprenditoriali attinge ad un Fondo, gestito da Invitalia, e finanzia piani di investimento tra 5.000 e 50.000 euro, promossi da giovani iscritti a garanzia giovani. Si tratta di finanziamenti agevolati, senza interessi, senza garanzie, rimborsabili in 7 anni.

“Fra gli ultimissimi provvedimenti abbiamo stanziato 14 milioni sull’apprendistato per i giovani, altri 16 milioni per la riqualificazione degli ex percettori senza reddito, 22 milioni per Garanzia Over ed assunzioni con incentivo degli ex percettori”. “Tra le eccellenze di cui vado fiera – ha ricordato durante il confronto – c’è Garanzia Over. Cercavo una misura che potesse reinserire nei processi produttivi persone che non riescono a rientrare nel mondo del lavoro e credetemi non hanno affatto un’età avanzata. Garanzia over è servita a questo, hanno avuto la possibilità di tornare a vivere all’interno di un’azienda. Hanno tutto il diritto di lavorare e se questa rete funziona, possiamo uscire dalla situazione nera in cui la regione è piombata. Cercheremo di fare il massimo – ha poi aggiunto la Palmeri concludendo il pomeriggio di dibattito – vi saremo vicini per chiarire i vostri dubbi e risolvere tutte le difficoltà che incontrate. Intanto tutto pronto per il 2018, siamo certi che i risultati ottenuti con Garanzia Giovani in questi 2 anni saranno replicati nella prossima programmazione, segno di un cambio culturale tra i giovani che debbono trovare occasioni di lavoro nella nostra Terra”.