Accedi

Politica

Gentiloni: sistema si è rimesso in moto, non disperdere i risultati

"Il governo farà la sua parte". A partire dalla manovra. Una parte rilevante – dice il premier – è il pacchetto impresa 4.0
Roma, 14 novembre 2017 - 20:16
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino

Non nasconde la sua soddisfazione il premier Paolo Gentiloni per i buoni dati sul Pil che sono arrivati in queste ore dall’Istat.
“L’economia italiana accelera e accelera per merito delle famiglie, delle imprese, dei lavoratori”, ha detto Gentiloni all’inaugurazione del cantiere Open Fiber a Campli (Teramo), comune colpito dal terremoto. “Se la crescita è dell’1,8% quando le previsioni erano pochi mesi fa dello 0,8%, questo è perché il sistema si è rimesso in moto. Di questo dobbiamo essere orgogliosi”, afferma il premier. E “i risultati non li possiamo disperdere, dilapidare e mettere in discussione, dobbiamo andare avanti ancora e accelerare se possibile. Il governo farà la sua parte”. A partire dalla manovra. Una parte rilevante – dice il premier – è il pacchetto impresa 4.0. “Una parte rilevante della manovra che è in discussione in Parlamento è formata dal pacchetto Impresa 4.0 che si propone di intervenire per promuovere e incoraggiare su più fronti, con incentivi, ammortamenti, formazione, credito di imposta, tutte le diverse trincee dell’innovazione. Dobbiamo essere convinti che il futuro si gioca in quella direzione”.

“La connessione in banda ultralarga non è un obiettivo, ma una condizione del vivere contemporaneo. E’ un servizio universale, lo devono avere tutti gli italiani, tutte le realtà del nostro territorio”, ha poi detto Gentiloni. “Nelle aree del terremoto dobbiamo fare fronte all’emergenza, ripristinare l’antico facendo tornare alla loro bellezza i borghi con il loro patrimonio e le loro ricchezze e la loro unicità, ma questo lavoro lo si fa anche scommettendo e investendo sul futuro”. “Guardiamo al domani – ha continuato il premier- per fare forti le aree colpite dal terremoto. Io ci tenevo molto al fatto che questa simbolica inaugurazione avvenisse in uno dei comuni del cratere, ma il progetto va oltre le zone colpite dal terremoto, ha un valore strategico per la nostra economia. La capacità di connessione, l’ampiezza di connessione, la sicurezza della connessione sono e saranno il sistema nervoso della nostra economia”.

Notizie correlate