Accedi

Campania, Cultura

Cultura, Concessione marchio “Reggia di Caserta”: individuate specifiche azioni di promozione, divulgazione e valorizzazione

La Direzione detta propria strategia di marketing territoriale
Napoli, 14 novembre 2017 - 17:53
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino

E’ stato approntato il regolamento che definisce le modalità di concessione del marchio “Reggia di Caserta” allo scopo di accrescere la visibilità e le potenzialità del Monumento, per sostenere i prodotti di qualità e supportare l’innovazione e la produzione d’eccellenza. La Direzione del Museo individua e detta specifiche azioni di promozione, divulgazione e valorizzazione del proprio marchio, anche avvalendosi della collaborazione dei concessionari, in base alla propria strategia di marketing territoriale.

I beneficiari della concessione d’uso del marchio “Reggia di Caserta” possono essere soggetti pubblici o privati, aziende, enti, associazioni, produttori di beni, artigiani, operatori turistici ed esercenti. Il marchio può essere concesso dal soggetto gestore per identificare i seguenti prodotti: prodotti alimentari e non alimentari particolari (incluse bevande); prodotti agricoli, orticoli, geologici e forestali particolari (inclusi pietre, granaglie, sementi, piante e fiori); prodotti d’arte peculiari; prodotti artigianali peculiari; manifatture; piatti tipici. Il marchio non può essere concesso ad attività (strutture ricettive, negozi, esercizi di vicinato) ma solo ai prodotti ‐ purché di particolare rilievo pubblico o peculiarità ‐da esse realizzati. Le modalità di concessione del marchio “Reggia di Caserta” sono indicate nel regolamento  consultabile al link:http://www.reggiadicaserta.beniculturali.it/Joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=1497:gestione-del-marchio-della-reggia-gestione-marchio&catid=262:avvisi-e-bandi&Itemid=866