Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Giochi

Giochi, Codacons: In Lombardia dati allarmanti, fatto poco per prevenzione

Uno studente su due tra i 15 ed i 19 anni ha avuto esperienza con il gioco d'azzardo
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Secondo il Codacons sono  “gravissimi i dati che emergono dell’indagine “Selfie – Istantanee dalla generazione 2.0″, che ha coinvolto le province di Milano, Varese, Bergamo, Pavia, Mantova e Cremona. I dati parlano chiaro: uno studente su due, nella fascia di età tra i 15 e i 19 anni, ha avuto esperienze con il gioco d’azzardo ed a portarlo al gioco, in otto casi su dieci, sono stati gli stessi genitori.”Questa situazione  – si legge in una nota del Codacons – è figlia del fatto che non si percepisce come un vero problema quello relativo al gioco d’azzardo. Pensiamo alle migliaia di pubblicità con cui veniamo bombardati in televisione, solamente nel tentativo di guardare una partita di calcio in pay tv. Uno si siede, accende il televisore e durante una qualsiasi partita delle serie A italiano passano almeno 5/6 pubblicità di siti di scommesse sportive.  I ragazzi che assistono a questi continui bombardamenti vengono alla fine influenzati, e finiscono con il giocare, anche solo per provare qualcosa di nuovo, e finiscono così nella rete della ludopatia.  Deve arrivare il momento in cui la malattia del gioco venga vista esattamente come l’alcolismo e la dipendenza dalle droghe, ma è impossibile farlo se le menti dei nostri ragazzi vengono continuamente colpite da messaggi che li incitano a giocare; il menefreghismo su questioni così gravi e serie  – conclude il Codacons – sta rovinando delle vite e della famiglie.”