Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Ambiente ed Energia, Ambiente

Campania, Muscarà (M5S)contro il commissario ATO 3: “si e’ raddoppiato lo stipendio”

"Come potrà mai decollare  l’ente idrico campano"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

“Il Movimento 5 Stelle Campania punta il dito contro il Commissario dell’ATO 3  Sarnese Vesuviano  reo di essersi raddoppiato, con propria delibera, lo stipendio, passando da 3.940 a 6.028 € al mese”. A denunciarlo, il consigliere regionale del M5S, Maria Muscarà. “Un aumento con effetto retroattivo di 6 mesi, visto che la delibera indica che il compenso è in vigore dall’11 aprile 2017, data del suo insediamento.
 La motivazione?  Alla base dell’aumento risiederebbe, a detta del Commissario, la gravosità delle complessive competenze assolte dal suo impegno professionale. Alla luce di ciò, ci si chiede come possa mai decollare  l’ente idrico campano, ovvero il soggetto che ai sensi della legge Regionale n°15/2015 dovrà gestire il servizio idrico integrato (captazione, adduzione, distribuzione di acqua ad uso civile, fognatura, depurazione e riutilizzo di acque reflue)”. “Abbiamo commissari ovunque in Regione Campania – ribadisce Muscarà –  si passa di commissariamento in commissariamento e tale attività perde il carattere della straordinarietà. Ad aggravare la situazione è la considerazione che L’ATO 3 è l’ato della Gori, una gestione difficile e sofferta sia per i costi che per la qualità del servizio  ormai da troppi anni.  
l’ATO 3 viaggia sull’onda dei commissari dal 2013, forse è arrivato il momento di concludere l’epoca della straordinarietà di gestioni e di retribuzioni ed inaugurare l’epoca della normalità di gestioni, retribuzioni e risultati – conclude Muscarà – “Cosa succederà adesso? Tutti i commissari chiederanno, alla luce dell’impegno gravoso, un aumento di stipendio come quello dell’ATO 3? Abbiamo iniziato un percorso che vedrà anche altri commissari allinearsi ?”