Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Giochi

Cassazione: Per contenziosi e riscossioni competenza è dei Monopoli dal 2002

Annullata una sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Milano
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha il compito di esercitare “le funzioni dell’Amministrazione finanziaria in materia di amministrazione, riscossione e contenzioso delle entrate tributarie riferite ai giochi e agli apparecchi di divertimento e intrattenimento. Funzioni esercitate “già dal 2002”. Lo scrive la quinta sezione civile della Corte di Cassazione annullando una sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Milano che aveva annullato sanzioni per 57mila euro a un concessionario slot, per il mancato collegamento delle macchine ai punti di accesso telematici della rete, rilevato nel corso di quattro accertamenti tre febbraio e marzo del 2006. “Per quanto concerne l’identificazione delle norme attributive del potere di accertamento e controllo del PREU in capo all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, si rappresenta  – si legge nella sentenza – che il potere di quest’ultima di accertare le violazioni commesse dal concessionario di rete non deriva dall’introduzione dell’art. 39-quater del d.l. n. 269 del 2003, convertito dalla legge n. 326 del 2003, per effetto della legge n. 296 del 2006, avvenuta quindi in epoca successiva ai verbali sui quali si fondano gli avvisi di accertamento, ma deve ritenersi immanente alle competenze assegnate sin dal 2002 alla medesima Amministrazione”.