Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Calabria, Centro trasfusionale

Cosenza, domenica apertura straordinaria Centro trasfusionale

Direttore Zinno: stiamo valutando aperture extra per poter fronteggiare emergenze
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di NeC

“Dona il sangue, dona la vita’, questo lo slogan scelto dal Centro trasfusionale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, diretto da Francesco Zinno, che domenica 22 ottobre resterà aperto dalle ore 8 alle ore 12”. E’ quanto si apprende da una nota stampa dell’Ao di Cosenza. “Un’apertura straordinaria del Servizio trasfusionale – informa il comunicato – che ha l’obiettivo di consentire ai donatori impossibilitati durante la settimana, o a chiunque voglia compiere il nobile gesto della donazione, di farlo nella tranquillità domenicale. Zinno, il cui intento è quello di aumentare la disponibilità di emocomponenti per sopperire alla carenza degli stessi e riuscire fronteggiare ogni tipo di emergenza, dichiara ‘per far fronte all’insufficienza del prezioso liquido, stiamo valutando la possibilità di programmare l’apertura del Centro anche di domenica e auspichiamo che le adesioni a questa iniziativa possano fornirci i numeri necessari a confermare i nostri buoni propositi”. “Già dallo scorso mese di marzo – afferma Zinno -, il Centro trasfusionale dell’Azienda ospedaliera è diventato sede di ‘Officina di lavorazione delle unità di sangue’ raccolte in tutta la provincia di Cosenza e sarà dotato, a breve, di una strumentazione all’avanguardia che permetterà di congelare i globuli rossi, così da avere delle scorte sempre disponibili”. “La finalità dell’iniziativa – informa la nota – è quella di diffondere la cultura della solidarietà e di sensibilizzare la popolazione sull’importanza e sul valore di un semplice gesto di generosità. Il sangue ed i suoi componenti rappresentano, infatti, una risorsa indispensabile per la cura dei cittadini ed ognuno dovrebbe sentire il dovere, civico, etico e morale, di contribuire affinché questo bene prezioso sia sempre disponibile in tutte le strutture sanitarie”. “Quello della donazione – in conclusione – è un atto di altruismo che permette, a chi lo compie, di tenere sotto controllo il proprio stato di salute. I donatori, infatti, otterranno gratuitamente l’esito delle analisi effettuate insieme alla donazione”.

Notizie correlate