Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Roma, torna la rassegna A qualcuno piace classico

Al Palazzo delle Esposizioni, dal 24 ottobre fino al 29 maggio 2018
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Torna per il settimo anno l’appuntamento con A qualcuno piace classico, la rassegna al Palazzo delle Esposizioni che propone nel corso della stagione capolavori e chicche della storia del cinema da riscoprire in sala e in pellicola 35mm, come sempre a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Dal 24 ottobre fino al 29 maggio 2018 sfileranno sul grande schermo per la gioia di ogni cinefilo i film di maestri come Kurosawa o Renoir, Ėjzenštejn o Lubitsch, Ford o Losey, solo per citarne alcuni: film che non solo non hanno perso niente della loro forza straordinaria, ma risultano spesso più attuali di tanto cinema contemporaneo.

Promossa dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, dall’Azienda Speciale Palaexpo e da La Farfalla sul Mirino, la manifestazione sarà inaugurata martedì 24 ottobre alle 21.00 da Re per una notte di Martin Scorsese, commedia di culto con Robert De Niro che vuole essere anche un omaggio a Jerry Lewis, recentemente scomparso, in uno dei ruoli più insoliti e riusciti della sua carriera. Il cinema di Hollywood è al suo meglio anche in molti altri titoli in programma, dall’epico Duello al sole, con l’infuocata storia d’amore tra Gregory Peck e Jennifer Jones, all’esilarante La signora di mezzanotte con Claudette Colbert, da Un albero cresce a Brooklyn, opera prima di Elia Kazan, al raro I giorni del vino e delle rose, film drammatico firmato a sorpresa da Blake Edwards dopo Colazione da Tiffany e considerato oggi uno dei suoi capolavori. Da non dimenticare poi un classico della fantascienza come La cosa da un altro mondo, a cui farà da contraltare anche l’inglese Hallucination, firmato da Joseph Losey.

Un giovane Kurosawa è in cartellone con L’angelo ubriaco, suo primo film interpretato da Toshirō Mifune, mentre per Ėjzenštejn è stato scelto uno dei capolavori della maturità, Ivan il Terribile, vetta dell’arte e della riflessione teorica del grande regista sovietico. In programma anche la leggendaria coppia Powell e Pressburger con Narciso Nero, premio Oscar per la sensazionale fotografia di Jack Cardiff, ma anche un’altra coppia di autori come Joel e Ethan Coen, il cui Crocevia della morte entra di diritto nella schiera dei nuovi classici. Per festeggiare infine il 90esimo anniversario della nascita di Marco Ferreri gli spettatori potranno infine riscoprire uno dei suoi primi film girati in Spagna, lo spassoso (e perfido) El Cochecito.

Notizie correlate