Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Cronaca

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti in visita da Papa Francesco

In occasione della scorsa Giornata Nazionale del Cane Guida
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Il 16 ottobre è stata la XII Giornata Nazionale dedicata al cane guida, da sempre amico fedele dell’uomo, nonché instancabile compagno di libertà per le persone con disabilità visiva. Per questa ricorrenza, oggi mercoledì 18 ottobre una delegazione formata da circa 80 persone con i rispettivi cani, sarà ricevuta in un’udienza generale da Papa Francesco in Vaticano. “Questa giornata è un’importante occasione per portare all’attenzione delle persone, il tema dell’accesso dei cani guida nei luoghi aperti al pubblico, afferma Mario Barbuto, Presidente Nazionale UICI”. “La nostra visita dal Papa e la particolare considerazione che verrà riservata ai nostri amici a quattro zampe, fanno comprendere come questi animali con la loro presenza e il loro lavoro, contribuiscono a rendere più autonoma la mobilità delle persone cieche e ipovedenti, che quotidianamente si confrontano con le fatiche derivanti dalla loro disabilità. Sarà una bellissima festa, resa allegra dalle magliette che per l’occasione l’UICI ha realizzato e che sostengono anche la campagna di sensibilizzazione del cane guida, avviata qualche mese fa”. Tutelare la possibilità per i cani guida di avere libero accesso ai luoghi pubblici significa garantire ai loro conduttori il diritto di entrare in ristoranti, mezzi di trasporto, cinema, teatro e in molti altri luoghi, consentendo loro di muoversi in maniera più agevole nelle affollate città, in piena libertà per una totale autonomia e inclusione sociale.

Notizie correlate