Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Cannabis, Della Vedova: Occasione persa, Pd ha scelto status quo proibizionista

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di com/gat
“La proposta di legge in materia di cannabis terapeutica in discussione alla Camera non serve praticamente a niente, se non a eludere il tema della legalizzazione e a istituire un monopolio di fatto per la produzione di cannabis a fini medici in capo allo Stabilimento farmaceutico-militare di Firenze, che non riuscirà a coprire il fabbisogno dei pazienti italiani, alla mercè delle forniture a singhiozzo di prodotti di importazione”. Lo scrive su Facebook il senatore e sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova, promotore dell’intergruppo CannabisLegale. “Il testo presentato dall’intergruppo, e sottoscritto da 221 deputati, non è stato bocciato, ma rimosso. La responsabilità di questa decisione, molto discutibile anche sul piano dell’opportunità politica, è in primo luogo del Partito Democratico, che ha ritenuto di schierarsi di fatto a difesa dello status quo proibizionista, per non rischiare di dividersi su di una scelta alternativa. E’, molto semplicemente, un’occasione persa. La criminalità organizzata – prosegue Della Vedova – continuerà a lucrare miliardi dal traffico illegale e lo Stato a rinunciare a miliardi di gettito fiscale, che sarebbero derivati dal mercato legale. Milioni di consumatori continueranno a rischiare ogni giorno sanzioni amministrative e penali per il consumo di una sostanza meno dannosa degli alcolici e centinaia di migliaia di malati aspetteranno invano farmaci efficaci, ma non disponibili. Infine – conclude Della Vedova – spiace che nel voto segreto per introdurre l’autocoltivazione di cannabis terapeutica, bocciato per 16 voti, vi fossero oltre trenta assenti tra sinistra e Movimento 5 Stelle”.

Notizie correlate