Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Bankitalia, Mucchetti (Pd): operazione di ieri fatta per imporre un amico di un partito politico

Bankitalia, Mucchetti (Pd): operazione di ieri fatta per imporre un amico di un partito politico
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di red/mal

‘Credo che il conflitto ci sia e stupisce che una parlamentare del Pd sia così vaga da una parte e accusi la Banca d’Italia come se la vigilanza potesse impedire sempre qualsiasi crisi’ con queste parole Massimo Mucchetti, Pd, Presidente Commissione Industria del Senato risponde ai microfoni di ‘6 su Radio 1’ all’onorevole Silvia Fregolent prima firmataria della mozione presentata ieri alla Camera contro il governatore di Bankitalia Visco. ‘Sarebbe come dire che siccome esistono i carabinieri non ci possono essere esistono i furti – ha proseguito Mucchetti – La Banca d’Italia è criticabile, ma lo è altrettanto il governo. La riflessione critica, se la si deve fare, deve coinvolgere tutti. Se invece volgiamo strumentalizzare il malcontento giustificato di tante persone, per imporre a palazzo Koch, alla guida della Banca d’Italia, un amico di un partito politico, anziché una persona indipendente, allora si fanno le operazioni come quelle che sono state fatte ieri alla Camera. Il Pd è il massimo partito di governo, Se il Pd non è contento di come avviene la nomina del Governatore Banca d’Italia e come viene governata dal direttorio, allora il Pd ha obbligo per tempo di proporre un cambiamento delle regole. Non si sveglia all’ultimo momento per ammantare di chiacchiere una manovra di potere. La Banca d’Italia è una delle poche cose serie che sono rimaste in questo paese. E’ criticabile ma resta un centro di competenza importante’.

Infine sulla vicenda Alitalia, il Senatore Mucchetti ha concluso: ‘Bisogna rendersi conto che l’Alitalia è arcifallita, l’ultimo treno è stato perso quando Prodi era riuscito a vendere Alitalia ai francesi e l’operazione venne bloccata da Berlusconi e in parte dai sindacati. Oggi si raccolgono i cocci del fallimento’.

Notizie correlate