Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Ocse: Sacconi, Italia fanalino di coda, cambiare politiche del lavoro

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di com/rog

“I dati dell’Ocse sull’occupazione odierna dopo la crisi confermano che l’Italia è il fanalino di coda rispetto ai maggiori Paesi industrializzati, terz’ultima solo dopo Grecia e Turchia. Il divario si è inoltre accentuato con riferimento ai giovani perché il loro tasso di occupazione medio registra un incremento anche se di un solo decimale di punto mentre in Italia si è verificata una diminuzione di ben tre decimali nonostante il livello basso di partenza, superato solo dalla Grecia. È caduta soprattutto l’occupazione industriale. La comparazione è fondamentale per comprendere l’efficacia delle politiche del lavoro per cui appare necessaria una svolta radicale che nella legge di bilancio non si registra. Prosegue l’illusione di fare lavoro con gli incentivi mentre la buona scuola si è per ora tradotta nella stabilizzazione di massa di docenti spesso non corrispondenti ai fabbisogni educativi. Per non dire della cattiva formazione che nelle Regioni è regola, fatte salve poche eccezioni”. Lo scrive nel blog dell’Associazione amici di Marco Biagi il presidente della Commissione lavoro del Senato Maurizio Sacconi (Energie per l’Italia).

 

Notizie correlate