Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Fca: immatricolazioni in Europa +8,2% nei 9 mesi

Fca: immatricolazioni in Europa +8,2% nei 9 mesi
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di red/mal

Nell’Europa dei 28 più le nazioni aderenti all’EFTA, Fiat Chrysler Automobiles immatricola in settembre 90 mila vetture per una quota stabile al 6,1 per cento.
Nei primi nove mesi dell’anno le registrazioni FCA sono oltre 831.200, l’8,2 per cento in più nel confronto con l’anno scorso, in un mercato cresciuto del 3,6 per cento: 6,9 per cento la quota, in crescita di 0,3 punti percentuali.
Fiat Chrysler Automobiles ottiene risultati positivi nel mese e nel progressivo annuo in quasi tutti i principali Paesi: in Italia chiude con un +5 per cento a settembre e un +9,1 per cento nell’anno; in Germania nei primi nove mesi dell’anno FCA aumenta le vendite dell’11,7 per cento in un mercato che sale del 2,2 per cento; forti crescite anche in Francia e Spagna, dove FCA aumenta le vendite rispettivamente del 9 e del 30,7 per cento a settembre e del 12,1 e del 15,4 per cento nell’anno, con valori sensibilmente superiori alla media dei due mercati.
Il marchio Fiat registra in settembre oltre 65.800 vetture, per una quota stabile al 4,5 per cento.
Nei primi nove mesi del 2017 Fiat immatricola quasi 629.400 vetture, l’8,3 per cento in più rispetto al progressivo del 2016. La quota del brand sale al 5,2 per cento, rispetto al 5 per cento di un anno fa.
Tra i risultati del marchio – oltre al +2,7 per cento nelle vendite in Italia – sono da segnalare le forti crescite ottenute in Francia e in Spagna. In Francia Fiat aumenta le vendite dell’11,9 per cento in settembre (+1,1 per cento il mercato) e dell’11,6 per cento nel progressivo annuo (+3,9 per cento il mercato). In Spagna il brand segna +17,2 per cento nel mese e +14,4 per cento nell’anno, valori sensibilmente maggiori a quelli ottenuti dal mercato: rispettivamente +4,6 e +6,7 per cento.


Il marchio Fiat domina le vendite del segmento A, con 500 e Panda al primo e al secondo posto tra le vetture più vendute in settembre e nell’anno: insieme raggiungono una quota del 29,4 per cento nel progressivo annuo. Le vendite della 500 crescono nel 2017 quasi del 6 per cento rispetto all’anno scorso, mentre la Panda a settembre aumenta le immatricolazioni del 2,3 per cento. La 500L è la vettura più venduta del suo segmento nel 2017, con oltre 52.400 immatricolazioni e una quota vicina al 25 per cento. Si conferma tra le cinque vetture più vendute del suo segmento nell’anno la 500X, con oltre 71 mila registrazioni e una quota del 6,9 per cento. Oltre alla costante crescita della Tipo (le cui vendite a settembre aumentano del 59,1 per cento rispetto allo stesso mese del 2016) va segnalato il risultato di un prodotto di nicchia come la 124 Spider, tra le top five del suo segmento con una quota del 9,25 per cento.
Lancia/Chrysler immatricola in settembre quasi 4.700 vetture, con una quota dello 0,3 per cento.
Nei primi nove mesi del 2017 il marchio registra 49.200 vetture per una quota dello 0,4 per cento.
Da segnalare che Ypsilon in settembre si conferma leader nel segmento B in Italia con una quota del 12,3 per cento.
Ancora un risultato molto positivo per Alfa Romeo. A settembre, le immatricolazioni del marchio in Europa sono oltre 8 mila, il 15,9 per cento in più rispetto all’anno scorso. La quota è stabile allo 0,5 per cento.


Nei primi nove mesi dell’anno le Alfa Romeo registrate in Europa sono 66 mila, il 36 per cento in più rispetto al 2016, per una quota di mercato dello 0,5 per cento, in crescita di 0,1 punti percentuali.
Le vendite del brand crescono in quasi tutti i principali mercati europei con risultati sensibilmente superiori alla media del mercato: in Italia, +13,9 per cento a settembre e +29,6 per cento nel progressivo; in Germania, rispettivamente +4,8 e +26,1 per cento; nel Regno Unito, +11,8 per cento nel mese; e in Spagna, +51,8 per cento a settembre e +34,7 per cento nel progressivo annuo.
A spingere i risultati dell’Alfa Romeo sono la Giulia (le cui immatricolazioni a settembre crescono del 16,8 per cento rispetto allo stesso mese del 2016) e lo Stelvio, che con 11 mila registrazioni nell’anno continua a scalare le classifiche di vendita nel suo segmento.
Jeep chiude settembre con un’altra crescita delle vendite: quasi 10.800 le immatricolazioni (+3,6 per cento) con la quota stabile allo 0,7 per cento.
Nel progressivo annuo le registrazioni Jeep sono poco meno di 79 mila e la quota è stabile allo 0,7 per cento.
Il marchio cresce in quasi tutti i principali mercati europei: in Italia, +44,3 per cento nel mese e +15 per cento nel progressivo; in Francia, +11,2 per cento nel mese e +2,4 per cento nel 2017; in Spagna, +105,4 per cento in settembre e +22,8 per cento nel progressivo annuo.
La Renegade – sempre tra le top ten europee del suo segmento nel 2017 – continua a trainare i risultati del marchio: quasi 57 mila le immatricolazioni nei primi nove mesi dell’anno.
Il marchio di lusso Maserati immatricola 673 vetture a settembre e 7.518 nei primi nove mesi del 2017.

Notizie correlate