Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Giochi

Giochi, Don Zappolini: Proroga Lottomatica? Senza modifiche vanificati tutti gli forzi

Il portavoce di Mettiamoci in gioco: Fatti contraddicono le buone intenzioni. Politica da una parte spegne il fuoco e dall'altra lo accende
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Siamo preoccupati. Auspicavano certe attenzioni nei confronti dei consumatori anche nell’acquisto dei Gratta e vinci e che le nuove regole fossero ratificate prima del rinnovo delle concessioni. A babbo morto è difficile cambiarle”. Lo sottolinea ad AGV – Agenzia giornalistica il Velino Don Armando Zappolini, portavoce della Campagna nazionale “Mettiamoci in gioco” commentando l’inserimento – nel decreto fiscale – della proroga della concessione della lotteria istantanea “Gratta e Vinci” a Lottomatica per altri 9 anni.

”Le buone intenzioni decadono se i fatti le contraddicono, se nella realtà la testa va dove ci sono denaro e interessi. L’unica condizione accettabile per accettare questo rinnovo – continua don Zappolini – è che sia sottomesso a modifiche di contratto, che ci siano delle finestre aperte che facciano salve le modifiche del regolamento nazionale e le normative in corso. Se invece non si pongono limiti alla pubblicità né ai punti vendita significa che la politica da una parte spegne il fuoco e dall’altra lo accende”.

Il portavoce di Mettiamoci in gioco annuncia intanto che mercoledì pomeriggio si terrà un incontro di tutte le campagne contro l’azzardo in vista della convention nazionale in programma il prossimo 15 dicembre. “Metteremo anche questo nella valutazione complessiva. Se non si lasciassero delle finestre aperte significherebbe vanificare tutti gli sforzi fatti per 9 anni. Speriamo che non sia così perché non sarebbe un buon segnale”. Don Zappolini torna con AGV anche sull’intesa siglata a settembre in Conferenza Unificata evidenziando che “è stato positivo lo sforzo fatto dal sottosegretario Baretta ma sono ben altri i passi da fare. Sulle awp da remoto aspettiamo i decreti attuativi. E mi auguro che questi possano incidere anche sul rinnovo a Lottomatica. E’ nella praticità e nei fatti che si misura la bontà dell’accordo siglato”.

Notizie correlate