Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Ambiente ed Energia

Torino, in mostra Le Vie dell’Amianto

Fino al 9 giugno nel Palazzo del Rettorato
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di com/onp

Oggi, mercoledì 10 maggio 2017, alle ore 12:30, nel Salone del Rettorato (Via Verdi, 8 – Torino), alla presenza del Rettore Gianmaria Ajani, e dei due curatori, Bice Fubini, Presidente del Centro Interdipartimentale “G. Scansetti” per lo Studio degli Amianti e di Altri Particolati Nocivi dell’Ateneo e Massimo Bergamini, Direttore RSA – Società per il Risanamento e lo Sviluppo Ambientale dell’ex miniera di amianto di Balangero e Corio, è stata presentato alla stampa Le Vie dell’Amianto, una mostra organizzata su iniziativa del Centro Scansetti, della RSA, del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, con il contributo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di Agorà Scienza, del Sistema museale e Archivio Storico di Ateneo. L’idea di una mostra dedicata alla storia e all’attualità dell’amianto prende le mosse dall’attività dei tre Enti organizzatori, ciascuno portatore di un proprio bagaglio culturale e tecnico sull’argomento: il Centro Interdipartimentale “G.Scansetti” dell’Università di Torino per lo studio degli amianti e altri particolati nocivi, la R.S.A. s.r.l. (Società per il Risanamento e lo Sviluppo Ambientale dell’ex miniera di amianto di Balangero e Corio) e il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino. La mostra, allestita fino al 9 giugno nel Palazzo del Rettorato, si sviluppa lungo un percorso di scoperta graduale che accompagna il visitatore tra geologia, chimica, storia, economia, medicina, letteratura e attualità. Il percorso si articola in diverse sezioni, organizzate per offrire una visione ampia delle problematiche legate alla presenza di amianto nell’ambiente naturale o antropizzato: I. IL MINERALE Dove nasce l’amianto: la formazione del minerale in natura, la sua composizione, le diverse tipologie, la distribuzione sulla terra e come lo si trova nelle miniere. II. L’UTILIZZO Dall’estrazione alla lavorazione: l’amianto che si strappava dalla roccia a Balangero per arrivare in varie parti del mondo, dove veniva utilizzato per la realizzazione di numerosi manufatti. III. LA CONSAPEVOLEZZA DELLA PERICOLOSITÀ Il processo verso la consapevolezza della pericolosità dell’esposizione alle ?bre di amianto, gli avvenimenti e gli attori principali che hanno permesso di conoscere le condizioni e i livelli di pericolosità dell’amianto. IV. LA BONIFICA L’amianto ritorna alla terra: il trattamento e lo smaltimento, le bonifiche, la riqualificazione, gli esempi di rinascita. V. SALA APPROFONDIMENTI Parte integrante del percorso espositivo è il Salone Athenaeum della Biblioteca storica di Ateneo “Arturo Graf”, che diventa spazio di approfondimento degli argomenti trattati lungo le quattro vie nel cortile del Rettorato. Il progetto intende rappresentare un ulteriore passo verso la costruzione di una conoscenza diffusa di questo materiale naturale tanto utilizzato quanto pericoloso. In Italia oggi è bandito e il rischio può essere correttamente gestito. A corollario dell’esposizione è previsto un ricco programma di incontri per approfondire i temi della mostra attraverso racconti, documentari e testimonianze dal vivo.