Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, Politica

concerto per l’Europa, D’Amelio: “evento simbolico e fortemente significativo per sensibilizzare i giovani”

La presidente del Consiglio regionale: "rilanciare le politiche di coesione e la sua vocazione pacifista e solidale"
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di rep/com

Nell’ambito delle celebrazioni per la Giornata dell’Europa del 9 maggio 2017, il Consiglio regionale della Campania terrà domani, mercoledì 10 maggio, alle ore 11, presso la sala Nassiriya, l’evento concerto dell’Accademia di Santa Sofia. Interverranno il Presidente del Forum dei giovani della Campania, Giuseppe Caruso, e la Presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio. Al termine si esibiranno i maestri dell’Accademia di Santa Sofia. “E’ un evento simbolico e fortemente significativo – dichiara la Presidente del Consiglio Rosetta D’Amelio – che abbiamo voluto organizzare per sensibilizzare i giovani sui valori dell’appartenenza all’Unione Europea in un momento delicato e difficile”. Ogni anno, il 9 maggio, si celebra la Giornata dell’Europa. La data ricorda il giorno del 1950 in cui Robert Schuman presentò il Piano di cooperazione economica che segnò l’inizio del processo d’integrazione europea con l’obiettivo di una futura unione federale. La data coincide anche con il giorno che segna la fine della II guerra mondiale dopo la firma della capitolazione nazista. “Il concerto – ricorda la Presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio – si inserisce tra gli eventi organizzati in tutta Italia dai Consigli regionali per sensibilizzare sui valori dell’appartenenza all’Unione Europea e accompagnare il dibattito in corso sul futuro del progetto europeo, a sessant’anni dalla firma dei Trattati di Roma. ll progetto europeo – continua la Vice Presidente della Conferenza nazionale dei Consigli regionali – si trova infatti ad affrontare grandi sfide: dalle migrazioni, alla sicurezza, dai problemi dell’economia alla crescita dell’euroscetticismo in alcuni paesi membri. Siamo a un bivio e mai come oggi ritorna di grande attualità e forza il sogno dell’Europa unita. Per questo – conclude D’Amelio – occorre rilanciare il ruolo dell’Europa, le politiche di coesione e la sua vocazione pacifista e solidale”.