Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Usa, visita ufficiale di Mattis in Lituania il 10 maggio

Il segretario alla Difesa americano terrà colloqui bilaterali con il presidente Dalia Grybauskaite e con il ministro della Difesa Raimundas Karoblis
fonte: ilVelino/AGV NEWS/Sputnik
di red/dna

Il segretario alla Difesa americano James Mattis è atteso in visita ufficiale in Lituania per il prossimo 10 maggio. Lo ha annunciato il ministero della difesa lituano in una nota diffusa oggi. Mattis – si precisa nella nota – dovrebbe tenere colloqui bilaterali con il presidente lituano Dalia Grybauskaite e con il ministro della Difesa Raimundas Karoblis. I colloqui si concentreranno in particolare sui temi della cooperazione militare bilaterale e delle misure necessarie a migliorare la sicurezza a livello nazionale e regionale. A gennaio, Karoblis e l’ambasciatore Usa in Lituania Anne Hall avevano siglato un accordo di cooperazione in materia di difesa che consente alle truppe Usa di utilizzare alcune strutture militari sul territorio lituano, che restano però di proprietà del governo del Paese baltico. Gli Stati Uniti hanno siglato accordi simili anche con Estonia e Lettonia.

US Defense Secretary James Mattis is expected to pay the first official visit to Lithuania on May 10, the Lithuanian Defense Ministry said in a statement Monday. “He [Mattis] is planned to hold bilateral discussions with President of the Republic of Lithuania HE Dalia Grybauskaite and Minister of National Defense Raimundas Karoblis,” the ministry’s statement read. According to the ministry, the sides are expected to discuss bilateral military cooperation and measures to improve Lithuanian and regional security. In January, Karoblis and US Ambassador to Lithuania Anne Hall signed an agreement on cooperation in defense area, which allows US troops to use certain Lithuania’s military facilities, with the facilities remaining in the ownership of the Baltic country. The United States has signed similar agreements with Estonia and Latvia.