Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Ucraina, Poroshenko e Merkel: con Macron avanti su formato Normandia

Il presidente ucraino e la cancelliera tedesca hanno avuto un colloquio telefonico nel quale hanno ribadito la necessità di ulteriore cooperazione con il nuovo presidente francese
fonte: ilVelino/AGV NEWS/Sputnik
di red/dna

Il presidente ucraino Petro Poroshenko e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno avuto un colloquio telefonico durante il quale hanno sottolineato la necessità di ulteriore cooperazione nell’ambito del cosiddetto formato Normandia con il nuovo presidente francese Emmanuel Macron. Lo ha fatto sapere l’ufficio stampa di Poroshenko in una nota diffusa oggi. “I leader di Ucraina e Germania hanno sottolineato la necessità di proseguire il lavoro nel ‘Formato Normandia’, in particolare con la partecipazione del neo-eletto presidente francese”, si legge nella nota. La Merkel – si legge ancora nella nota – ha informato Poroshenko dei risultati dei suoi colloqui con la parte russa il 2 maggio scorso in occasione del meeting a Sochi con il presidente russo Vladimir Putin. A febbraio 2015, i leader di Russia, Ucraina, Germania e Francia hanno elaborato un accordo per il cessate il fuoco a Minsk, successivamente siglato da Kiev e dalle milizie del Donbass.

Ukrainian President Petro Poroshenko and German Chancellor Angela Merkel noted in a phone conversation the necessity of further cooperation within the so-called Normandy format with new French President Emmanuel Macron, Poroshenko’s press service said in a statement Monday. “Leaders of Ukraine and Germany stressed the necessity of continuing work in ‘Normandy format,’ in particular, with participation of newly elected French president,” the statement said. According to the statement, Merkel informed Poroshenko about the results of her talks with the Russian side on May 2, when she held a meeting with Russian President Vladimir Putin in the Black Sea resort of Sochi. In February 2015, the leaders of Russia, Ukraine, Germany and France – the so-called Normandy Four – elaborated a ceasefire agreement in Minsk, the capital of Belarus, later signed by Kiev and the Donbas militias, following the Kiev-brokered military operation in Ukraine’s southeast in 2014.