Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Lavoro, oltre 60 sportelli ENM promuovono autoimpiego nelle regioni italiane

Da Vigevano a Palermo retemicrocredito in aiuto di giovani e microimprese
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di red

Oltre 60 sportelli territoriali attivi presso comuni, centri per l’impiego, università e camere di commercio sull’intero territorio nazionale specializzati nell’accompagnamento all’eccesso agli strumenti per l’autoimpiego e il microcredito sia a valere su misure nazionali che locali. Sono questi i numeri dei servizi informativi messi in campo dalla retemicrocredito presentata oggi in Lombardia, a Vigevano, nel corso del convegno “La Retemicrocredito per il microcredito e l’autoimpiego dei giovani”, tenutosi presso l’Aula del Consiglio Comunale, e organizzato dall’Ente Nazionale per il Microcredito in collaborazione con il Comune di Vigevano. La rete è stata creata per supportare tutti coloro che hanno capacità e spirito imprenditoriale e vogliono fare autoimpresa ma faticano ad inserirsi nel mondo del lavoro. A loro, gli sportelli informativi, affiancati da un team di esperti di politiche attive del lavoro e start up di impresa selezionati dall’Ente, forniranno una consulenza specialistica per soddisfare le richieste specifiche illustrando le possibilità offerte dal fondo centrale di garanzia per l’accesso al credito e tutte le opportunità che gli incentivi all’autoimpiego offrono per il lavoro autonomo in forma di microimpresa.

In particolare, gli sportelli informeranno i giovani, laureandi e neo-laureati, come pure diplomandi degli istituti tecnici e professionali, non impegnati in attività formative né occupati, in merito alle opportunità che il microcredito offre per l’inserimento lavorativo. “Il microcredito è un importante strumento rivolto alla persona che ben si coniuga con le esigenze finanziarie e il bene comune- ha spiegato il Presidente dell’ENM, Mario Baccini. L’azione dell’Ente si dispiega in tutte le regioni italiane e oggi si concentra a Vigevano dove è già attivo uno dei nostri sportelli. Il nostro modello prevede, oltre all’intervento del Fondo centrale di garanzia, la valorizzazione dei servizi di tutoraggio rivolti a chi non ha garanzie reali e vuole mettersi in gioco con forme di lavoro autonomo”. Sono intervenuti l’Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia, Valentina Aprea, il Sindaco di Vigevano, Andrea Sala, il Presidente della Provincia di Pavia, Vittorio Poma, il Presidente della Camera di Commercio di Pavia, Franco Bosi, il Vice Segretario Confartigianato Lombardia, Sandro Corti, il Preside Itis Giovanni Caramuel, Matteo Loria, l’esperto ENM, Giancarlo Proietto.