Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Russia, Alfano: Italia farà di tutto al G7 per sostenere necessità di dialogo con Mosca

Russia, Alfano: Italia farà di tutto al G7 per sostenere necessità di dialogo con Mosca
fonte: ilVelino/AGV NEWS/Sputnik
di fbu

L’Italia farà del suo meglio per convincere i leader dei paesi del G7 al vertice di Taormina, che si terrà il 26 e 27 maggio, a sostenere la necessità di un dialogo con la Russia. Lo ha affermato il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, in Parlamento. “L’Italia farà ogni sforzo per assicurare che al vertice del Gruppo dei Sette a Taormina ci sia un chiaro segnale per sostenere il dialogo con Mosca”, ha sottolineato osservando che alla riunione di aprile G7 i partecipanti hanno riconosciuto il ruolo chiave della Russia nel risolvere le crisi internazionali. In particolare quelle in Siria. Il G7 è attualmente composto da Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti. La Russia era stata un membro del gruppo per 16 anni, fino al 2014, quando i sette stati boicottarono il vertice del G8 a Sochi, citando disaccordi sulla crisi ucraina.

Italy will do its best to convince the leaders of the G7 countries at the summit in the Sicilian city of Taormina, which will be held on May 26-27, to support the need for a dialogue with Russia, Italian Foreign Minister Angelino Alfano said Thursday. “Italy will make every effort to ensure that at the summit of the Group of Seven in Taormina there was a clear signal to support the dialogue with Moscow,” Alfano said speaking at the parliament. The minister noted that at the April G7 meeting its participants had acknowledged Russia’s key role in resolving international crises, in particular, the one in Syria. The G7 currently is comprised of Canada, France, Germany, Italy, Japan, the United Kingdom, and the United States. Russia had been a group member for 16 years until 2014, when the seven states boycotted the G8 summit in Russia’s Sochi, citing disagreements over the Ukrainian crisis.