Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Conti pubblici

Conti pubblici, Bankitalia: A febbraio debito -10,7 mld a 2.240,1

Entrate tributarie per 28 mld, in aumento dell’1,6% su base annua
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Redazione

A febbraio “rispetto a gennaio il debito delle Amministrazioni pubbliche è diminuito di 10,7 miliardi di euro, a 2.240,1”. Lo scrive Bankitalia nel fascicolo “Finanza pubblica, fabbisogno e debito”. “Il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (9 miliardi) è stato più che compensato dalla diminuzione di 20,7 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (a 56,8; erano 74,7 a febbraio 2016); l’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione del tasso di cambio ha incrementato il debito di un miliardo. Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è diminuito di 11,6 miliardi, quello delle Amministrazioni locali è aumentato di 0,9 miliardi e quello degli Enti di previdenza è rimasto pressoché invariato”.

“A febbraio sono state contabilizzate nel bilancio dello Stato entrate tributarie per 28 miliardi, in aumento dell’1,6 per cento (0,4 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2016; nel primo bimestre l’aumento è stato del 2,5 per cento. Al netto di alcune disomogeneità contabili che riguardano principalmente gli incassi dell’IVA e dell’Irpef, si può stimare che l’aumento delle entrate complessive sia stato più contenuto”.