Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Siria

Siria, sondaggio: Gli americani si fidano di Trump per risolvere il conflitto

Il 57 per cento è convinto che il presidente possa riuscire nell’impresa più di Nazioni Unite, Congresso, Russia, Turchia e Iran
fonte: ilVelino/AGV NEWS/Sputnik
di Velino International

La maggior parte degli americani si fida del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump più che di Nazioni Unite, Congresso, Russia, Turchia e Iran, per fermare il conflitto siriano. È quanto emerge da un sondaggio Morning Consult. “Di tutte le potenziali persone o gruppi per risolvere il conflitto – i repubblicani al Congresso, le Nazioni Unite, la Turchia, la Russia, i democratici e l’Iran – il sondaggio ha mostrato che gli americani si fidano di Trump per porre fine alla guerra. Il 57 per cento degli americani è convinto che Trump possa porre fine al conflitto”. Su altre questioni legate alla Siria, il 56 per cento degli intervistati sostiene la necessità di attacchi informatici contro il presidente siriano Bashar Assad e il 58 per cento la creazione di una no-fly zone in alcune parti della Siria, ha rivelato il sondaggio.

Most Americans trust US President Donald Trump more than the UN, Congress, Russia, Turkey and Iran, to stop the Syrian conflict, Morning Consult said in a poll on Wednesday. “Out of all the potential people or groups to solve the conflict – Republicans in Congress, the United Nations, Turkey, Russia, Democrats and Iran – the poll showed Americans trust Trump the most to end the war,” a press release explaining the poll stated. “57 percent of Americans are confident that Trump can end the conflict.” On other issues related to Syria, 56 percent of those surveyed backed US cyberattacks against Syrian President Bashar Assad and 58 percent supported a no-fly zone in parts of Syria, the poll revealed. Last week the United States launched 59 cruise missiles at an airfield in Syria in response to an alleged chemical attack. The Russian government has called for an independent probe before reaching conclusions on who is responsible for the attack.