Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, Cronaca

Campania, Psicologia: nuove famiglie, come cambia il ruolo del genitore

Giovedì convegno a Napoli in collaborazione con Comune di Napoli e Ordine nazionale
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Redazione Campania

Nuclei monoparentali, matrimoni misti, famiglie unipersonali, allargate o ricostituite, con almeno uno dei componenti della coppia che ha avuto figli da una precedente unione. Sono solo i principali esempi che dimostrano come il modello tradizionale di famiglia abbia subito negli anni un profondo scossone, legato a fattori di natura sociale, culturale ed economica. I cambiamenti in corso si ripercuotono sul ruolo e sulle responsabilità del genitore, chiamato a dare stabilità alla cellula fondamentale della società. A questi mutamenti è legata anche la cura delle relazioni intergenerazionali, ovvero la trasmissione di saperi in una società in cui manca il riconoscimento dell’importanza delle generazioni precedenti. Il convegno dal titolo ‘La funzione genitoriale nelle nuove famiglie tra cambiamento e stabilità’ sarà l’occasione per riflettere su queste tematiche con rappresentanti istituzionali, psicologi, magistrati, assistenti sociali e rappresentanti di associazioni e cooperative che si occupano di famiglia e genitorialità, con i quali si costruiranno contesti stabili di confronto. L’incontro in programma giovedì 6 aprile presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino a Napoli è coorganizzato dall’Istituto italiano di psicoterapia relazionale (Iipr) e dal Comune di Napoli, con il patrocinio del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi e dell’Ordine degli Psicologi della Campania. Il convegno si aprirà alle 9,30 con i saluti istituzionali del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dell’assessore comunale alle Politiche sociali, Roberta Gaeta, della presidente dell’Ordine degli Psicologi, Antonella Bozzaotra,del direttore didattico dell’Iipr Camillo Loriedo e del presidente della Società italiana di psicoterapia relazionale sistemica (Sipres), Francesco Canevelli. La prima delle due sessioni (10-11,30) avrà al centro le nuove famiglie, la psicoterapia centrata sulla genitorialità e la tutela della vita privata e familiare nel contrasto all’esclusione sociale. Dalle 12 si aprirà la tavola rotonda dal titolo ‘Voci del verbo familiare: nuove coniugazioni’ che vedrà, tra gli altri, i contributi dell’Associazione nazionale famiglie Arcobaleno, Federazione per il superamento dell’handicap (Fish), Cooperativa sociale Dedalus e Polo territoriale per le famiglie La tenda.